Heraldrys Institute of Rome
Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español
  1. Home
  2. Ricerca Cognome
  3. Risultato della Ricerca
  4. Origine del cognome

Origine del cognome Uggiero, provenienza: Italia

Titolo: Nobili - Baroni - Cavalieri - Conti - Patrizi
Traccia araldica della famiglia: Uggiero
Corona nobiliare Uggiero Antichissimo casato che, la leggenda, vorrebbe di origine normanna, sebbene, comunque, di questo cognome si trovi ricordo, sin dal 954, in Salerno, ossia in occasione della traslazione del corpo dell'Apostolo S. Matteo, dalla distrutta città di Pesto a Salerno. Feudataria dal secolo XIII, godette nobiltà in Salerno, ove era così numerosa che ebbe un proprio seggio detto dei Uggiero; e poi fu ascritta ai seggi di Campo e di Porta Retese. Chiara, per lustro e potenza sotto la dominazione normanna, si conservò tale e prese sempre parte alle più importanti vicende della città di Salerno, godendone il patriziato, nel seggio di Porta Retese, fino agli ultimi tempi; così che, all'abolizione dei Sedili, fu ascritta al Registro delle Piazze Chiuse. Godette pure nobiltà in Bitonto. Il ramo dei baroni di Laurenzana si estinse in Giulia Uggiero, maritata al nob. Alfonso Gaetani, patrizio napoletano. Ricevuta in Priorato nell'Ordine Gerosolimitano dal 1242 in... Continuapersona del balio di S. Eufemia, fra Matteo, nel 1416 del comm. Pantaleone e nel 1577 del cav. Ottavio. Decorata del titolo di duca d'Albano (Basilicata) il 19 agosto 1698, in persona di Domenico Uggiero; potrebbe anche aver diritto alla successione del titolo di marchese di Trelingue (Principato Ultra) per Marianna Piro, marchesa Trelingue, madre di Carlo Uggiero duca di Albano, (n. 7 maggio 1784, dec. 12 dic. 1862), ove venga dimostrato che nella vendita del feudo ai Cimaglia, dalla detta Marianna Piro, il titolo non rimase estinto. Questa famiglia fu, reiteratamente, riconosciuta di nobiltà generosa nelle prove di ammissione nelle RR. Guardie del Corpo a cavallo. La famiglia è iscritta nell'Elenco Ufficiale Nobiliare Italiano del 1922 coi titoli di duca d'Albano (mpr.) patrizio di Salerno (m.), nobile dei duchi d'Albano (mf.), in persona dei discendenti da Vincenzo, di Carlo, ascritto al registro delle Piazze Chiuse. La famiglia è stat rappresentata da Luigi, n. Teano 20 settembre 1884, di Vincenzo (n. Napoli 17 settembre 1813, dec. Teano 25 gennaio 1894), e di Nunziata Federico. Fratelli: 1) Giuseppe, n. Teano 27 dicembre 1885; 2) Angela Maria n. Teano 13 marzo 1888; 3) Vincenzo, n. Teano 23 maggio 1892. Cugini, figli di Francesco già R. Guardia del Corpo a cavallo (nato nel 1822) e di Maria Emanuele de Luca (dec. 1905), figlio: 1) Carlo, n. Napoli 14 ottobre 1872, dec. I cognomi di cotal prestigio, senza dubbio alcuno, rendono decoro non solo alle famiglie ma anche alle città che li hanno accolti; pare siano, infatti, molto riguardevoli i soggetti viventi di questa famiglia che, con tanto decoro, sostentano questo nobile cognome, che ha avuto vari soggetti illustri.
Compra un documento araldico su Uggiero

Per informazioni non esiti a contattare il nostro esperto Araldico:

Stemma della famiglia: Uggiero

Blasone della famiglia

D'oro a 6 crocette di rosso disposte 3 2 e 1, col capo di rosso carico d'un lambello a 3 pendenti d'oro.
Roggiero o Ruggiero. Fonte: Archivio Storico di Heraldrys Institute of Rome.
Compra una riproduzione dello Stemma

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome

Social Network

Heraldrys Institute on Facebook