1. Home
  2. Ricerca Cognome
  3. Risultato della Ricerca
  4. Origine del cognome

Origine del cognome Valvassora, provenienza: Italia

Titolo: Conti - Nobili
Traccia araldica della famiglia: Valvassora
Corona nobiliare Valvassora Il cognome deriva dal grado e dall'investitura ch'essi avevano nell'ordinamento feudale, come quello dei capitani o cattanei. I nobili Medolago erano in origine Vavassori di Medolago. Ben presto la famiglia si diffuse in Bergamo e fuori, dando anche origine a nuovi cognomi come quello di Viscardi. La città di Bergamo ha riconosciuto la antica originaria cittadinanza della famiglia di Telgate; Borgo S. Leonardo in Bergamo; Suisio, Piazza Mata, Mapello, Cisano; Borgo Canale in Bergamo, Martinengo, Cortenuova, Foresto Sparzo 1788; Padova 1790 a pure riconosciuto la nobiltà di un ramo 1652, e quello dei conti di Prato nell'anno 1752. Però queste cittadinanze fanno capo a stipiti diversi: Bergamino di Bernardo, secolo XIV; Fedele, 1383, di Oberto in Medelago; Giacomino, di Antonio, di Gervasio, in Suisio, e Giorgio, di Antonio, di Gervasio, i Medolago, sec.XIV; Giacomo, di Marchisio, sec. XIV, e Tonoli, di Giacomo, in Mapello, sec. XV. ll primo iscritto nel... Continua

Consiglio di Bergamo col cognome Medolago fu Bernardo, e col cognome Valvassori fu Giorgio. Ad Alessandro venne concesso il titolo di conte da Francesco III d'Este, duca di Modena, con diploma 25 ottobre 1744. La famiglia è iscritta genericamente nell'Elenco Ufficiale Nobiliare Italiano del 1922 col titolo di conte (m.). Altro ramo. Famiglia che à dato alla patria un decurione in Gian Francesco nel 1581. Altro ramo. Il cognome dei V. deriva dal grado e dall'investitura ch'essi avevano nell'ordinamento feudale: da quelle di duca, marchese, conte - dignità originariamente governative divenute poi nobiliari coll'affermarsi della ereditarietà - a quelle minori ed in sott'ordine dei visconti, visdomini, capitanei o cattanei, valvassori a loro volta vassalli di quest'ultimi. Da una di queste famiglie, fiorente inTortona sino dall'XI sec., vuolsi che un ...V., non meglio identificato e già promotore dell'alleanza con Milano contro Pavia, fosse eletto nel 1132 console della città; vuolsi pure che fosse padre di Viperino, abate del monastero di S.Quintino di Spigno Monf.; altro console fu Clapucio che con i colleghi nel settembre 1230 riuscì con accordi a placare l'animosità, causa di lotte intestine talvolta cruenti, che divideva nobiltà e popolo cui era precluso l'accesso alle magistrature cittadine.


Compra un documento araldico su Valvassora

Per informazioni non esiti a contattare il nostro esperto Araldico: tel. +39 393 2258835 (orario 10-18) , Sms 24h/24

Stemma della famiglia: Valvassora

Blasone della famiglia

D'azzurro al castello d'argento, merlato alla guelfa, aperto e finestrato di nero, sorgente da un monte di verde, movente dalla punta, il castello torricellato d'un pezzo al centro e questo accostato ai lati da un fiordaliso d'argento.
Compra una riproduzione dello Stemma

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome

Social Network

Heraldrys Institute on Facebook