EU Aviso cookies: Este sitio hace uso de cookies técnicos y estadísticos, incluyendo terceros cookies. Puede inhibir su uso mediante el ajuste de la configuración del navegador de cookies. Privacy. No, yo no acepto
Ok cierra la alerta
  1. Home
  2. Búsqueda apellido
  3. Resultados de la búsqueda
  4. Origen del apellido

Origen del apellido Vercellini, país de origen: Italia

Nobleza: Nobili
Rastro heráldico de la familia: Vercellini
Corona de la nobleza Vercellini
Antica e nobile famiglia, originaria del Piemonte, propagatasi, nel corso dei secoli, in diverse regioni d'Italia. L'origine di tal cognominizzazione, al dir di molti genealogisti, andrebbe ricercata, attraverso vezzeggiativi dialettali, in un soprannome derivato o dall'etnico del toponimo piemontese Vercelli, dato, probabilmente, al capostipite. Purtroppo, la penuria delle scritture, ci priva della approfondita conoscenza, del momento in cui, tal famiglia, fu elevata alla nobiltà. Tuttavia, possiamo ritener soddisfatto il nostro disio di sapere, dal momento che i nomi dei membri della famiglia Vercellini si trovano, di sovente, menzionati in documenti ed atti notarili, sin dai secoli trascorsi, dai quali appare la loro elevata condizione. Ricordiamo, a tal proposito: Salvano, notaio in Casoli, vivente nel 1296; Antonio, da Vercelli, frate dell'ordine dei predicatori, fiorito nel 1460, uomo consumato negli studi di filosofia e di teologia, tanto che fu compagno dei grandi teologi Gabriele Cassafages e Giacomo da Brescia, autore di moltissimi... Continuará

saggi e sermoni; Giacomo III, Vicario generale di Torino e Vescovo di Aosta, nel 1623; Mons. Guglielmo, vercellese, Canonico di S. Eusebio, Vicario generale di Torino, intero osservatore della vita Apostolico, vivente nel 1635; Giambattista, di Vercelli, dottore d'ambe leggi, canonico della chiesa eusebiana e professore nella Università di Torino, ivi vicario generale del vescovo e, poscia, vescovo d'Aosta, dal 1623 al 1651; Bellino, cancelliere della curia di Vercelli, autore di una vita del B. Euseo, stampato nel 1649; Jacopo, da Vercelli, autore di alcuni Epigrammi latini, dati alle stampe, nella "Storia del B. Amedeo del Maleto", nel 1613; Cav. Giulio Maria, di Vercelli, dottore in ambo le leggi e consigliere in Torino, vivente nel 1723; Pietro, giudice in Casale, nel 1835; Giuseppe, di Valperga, benemerito patriota italiano, capitolato con onore ed ardore, nelle battaglie del 21 e 22 settembre 1864. La presenza del motto, inoltre, nella bibliografia documentata della famiglia, ci conferma l'avita nobiltà raggiunta della casata. Motto della famiglia: Decor ab intus.


Comprar un documento heráldico de Vercellini

Para obtener más información o pregunta, por favor no dude contáctenos:

Escudo de la familia: Vercellini

Blasòn de la familia

D'argento, alla banda di rosso; col capo d'azzurro caricato d'un ramoscello di melagrano d'oro, il frutto aperto di rosso. Cimiero: Un ramo di melagrano come nello scudo.
Comprar Escudo de la familia

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome

Social Network

Heraldrys Institute on Facebook