EU Unsere Cookies: Wir Sie, dass diese Website Verwendung von technischen und statistischen Cookies einschließlich Dritte Cookies macht. Sie können die Nutzung durch eine entsprechende Einstellung Ihrer Browser-Einstellungen Cookies hemmen. Privacy.
No Ich akzeptiere nicht
Ja, Schließen Warnung.
  1. Home
  2. Suche Nachnamens
  3. Suchergebnis
  4. Herkunft des Familiennamens

Herkunft des Familiennamens Veto, Herkunftsland: Italia

Adelsstand: Nobili
Heraldische Spur die Familie: Veto
Krone des Adels Veto
La famiglia ha origine Normanna, da Rollone Duca di Normandia, chiamato nel Battesimo Rubberto, il quale con Gisla del Rè Carlo di Francia procreò Guglielmo, e Gerloc donzella, che fù moglie di Guglielmo Conte di Poitou, Guglielmo successe nella Duchea al padre, e con Sprota, nobilissima giovane di Dacia, fece à Riccardo, che reuscì valoroso cavaliero. Da Riccardo, terzo Duca di Normandia, e di Gunnoride nobile Daciana sua seconda moglie; perchè con Emma, figlia di Ugo Duca della Francia, prima moglie non lasciò prole veruna, nè nacquero Goffredo, e Guglielmo, che furono ambedue Conti d'Aucense, ò d'Ocetense, Maugerio Conte Corbiliense, Rubberto Arcivescovo di Roano, Haduis moglie di Coffredo Conte di Bertagna, Matilde d'Odone Conte di Blois, Emma moglie di Canuto Rè d'Inghilterra; e Riccardo secondo, che successe al padre, nel Ducato di Normandia. Questo secondo Riccardo, con sua moglie Giuditta, sorella di Coffredo Conte di Bertagna, procreò Riccardo, che successe... Fortsetzung folgt
al padre, Rubberto Conte Oximense, che successe al suddetto fratello Riccardo Guglielmo che morì religioso, Adeliza moglie di Riccardo Conte di Borgogna, un'altra che fù moglie di Balduino Conte di Fiandra, ed un'altra che morì vergine. Nondimeno per la morte di Giuditta, passò alle seconde nozze con Papia, che gli generò Malgerio, che fù Arcivescovo di Roano, e Guglielmo de Arches Conte di Palogio, il quale fece à Tancredo Conte di Talogio; benche altri dicono, figlio di Rubberto, sesto Duca di Normandia D. dell'abbate Planzore, che fermamente conciudfe esser figlio del predetto Guglielmo de Arches Conte di Talogio, figlio di Riccardo secondo, quarto Duca di Normandia, che per esser stato al Duca rubbello, venne ne' suoi figli à mancare il patrimonio. Questo Tancredo hebbe due moglie, la prima fù Moriella, della quale acquistò cinque figlie, Riccardo Sarlone, Guglielmo Ferrabac, Dragone, Hunifredo, e Goffredo. Fù l'altra Fresenda, con la quale hebbe Malgero, Guglielmo secondo, Alveredo, Humberto, Tancredo, Rubberto Guiscardo, e Ruggiero Bosso. Nella predetta guisa sono descritti da Goffrido Malaterra Historico di veduta delle attioni del Duca Rubberto Guiscardo, e del Conte Ruggiero Bosso, primi Signori del Regno di Sicilia, dopo il tirannico giogo de' Barbari. O Gloriosi, ed invitti Principi; peficio ricevuto, del ristorato culto del vero di Dio, e dell'eretioni di tanti estinti Vescovadi, come d'altri benefitij Ecclesiasitci, così anche d'haver acquistato l'antica libertà oppressa dell'iniquità di quei crudi barbari, nello spatio di 240, e più anni, che signoreggiarono il Regno di Sicilia.
Kaufen Sie eine heraldische Dokument auf Familie Veto

Bitte für weitere Informationen oder Fragen zögern Sie nicht, kontaktieren Sie uns:

Familien-Wappen: Veto

Blasonierung die Familie

Spaccato d'oro e di nero, al leone dell'uno nell'altro.
Kaufen Familien-Wappen

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome

Social Network

Heraldrys Institute on Facebook