Heraldrys Institute of Rome
Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español
  1. Home
  2. Ricerca Cognome
  3. Risultato della Ricerca
  4. Origine del cognome

Origine del cognome Virderi, provenienza: Italia

Titolo: Nobili - Signori
Traccia araldica della famiglia: Virderi
Corona nobiliare Virderi Famiglia sassarese le cui notizie risalgono al secolo XV. Avevano una posizione di rilievo nell'oligarchia sassarese e furono ammessi allo stamento militare nella seconda metà del secolo XV. Agli inizi del secolo XVI un Andrea fu ammesso allo stamento militare nel 1497 durante il parlamento Dusay. I suoi discendenti continuarono a partecipare ai parlamenti fino al 1643. Dai suoi figli discesero due rami della famiglia: da Antioco discese il ramo dei signori dell'incontrada di Oppia; egli infatti, acquistò il feudo nel 1547 dai Villamari; nel 1560 suo figlio Giovanni fu armato cavaliere; con la figlia di quest'ultimo il ramo si estinse e il feudo passò ai Manca Cedrelles per matrimonio. Il dottor Pietro, fratello di Antioco, formò l'altro ramo; egli fu armato cavaliere nel 1541 da Carlo V. Suo nipote Giovanni Francesco, nel 1580, ereditò il feudo di Pozzomaggiore dai Melone e nel 1585 acquistò il salto della Minerva.... Continua
Non si hanno più notizie di questa famiglia dalla prima metà del secolo XVII e i feudi passarono per matrimonio ai Ledà. Altro ramo. Famiglia di Bosa le cui notizie risalgono al secolo XV. Nel 1444 ebbe riconosciuta la generosità con un Comita anche nello stesso anno ottenne l'enfiteusi della peschiera del Temo. Agli inizi del secolo XV i Virde ottennero dagli Zatrillas la signoria della scrivania del Montiferro che tennero fino alla fine del secolo.

Compra un documento araldico su Virderi

Per informazioni non esiti a contattare il nostro esperto Araldico: tel. +39 393 2258835 (orario 10-18) , Sms 24h/24

Stemma della famiglia: Virderi

Blasone della famiglia

D'azzurro a tre fasce d'argento.
de Angelis di Napoli, Matera e Tropea. Citato in "Dizionario storico blasonico delle famiglie nobili e notabili italiane estinte e fiorenti" vol.I, pag. 45-46, compilato dal Comm. G.B. di Crollalanza, edito presso la direzione del giornale araldico, Pisa 1888.
Compra una riproduzione dello Stemma

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome

Social Network

Heraldrys Institute on Facebook