Heraldrys Institute of Rome
Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español
  1. Home
  2. Ricerca Cognome
  3. Risultato della Ricerca
  4. Origine del cognome

Origine del cognome Zavetti, provenienza: Italia

Titolo: Nobili
Traccia araldica della famiglia: Zavetti
Corona nobiliare Zavetti Originari di Lione, stabilitisi in Torino, all'epoca del dominio francese, con Giovanni che era munizioniere del Re di Francia e che acquistò (7 novembre 1549) una casa in Torino, in piazza Castello, 14, ora casa Gianoli, dove teneva un trincotto. Il figlio Giuseppe arricchì nelle imprese, specialmente in quella del tabacco. Da Vittoria Marignano procreò Giovanni che nel 1612 era gentiluomo d'artiglieria. Da costui e dalla moglie Anna Amedea Sandri Trotti del cav. Ascanio, legittimata per Lettere ducali (1620), nacquero fra altri figli, l'avvocato Giacomo Giuseppe, che ebbe riconosciuto coi fratelli l'arma gentilizia (3 maggio 1670) e Francesco Giacinto (n. Torino, 21 febbraio 1636; dec. 29 aprile 1716) che acquistava negli anni 1674-1675 una metà del feudo di Bosses e ne veniva investito il I° marzo 1681 col titolo signorile e con la qualità di Pari del ducato d'Aosta. Il 28 agosto 1687 egli consegnava lo stemma, tuttavia in... Continua
uso. Fu suo figlio, Ignazio, morto improvvisamente a Torino il 7 gennaio 1745, detto il conte di Bosses. Riformatore dell'Università di Torino il 29 agosto 1737, fu "per incauto discorso relegato a Bardassano", come si legge nel Diario ms. dell'Orioles; indi, nel settembre 1738, inviato a Parigi. Sposò in prime nozze (Vercelli, 10 agosto 1721) Giovanna Giacinta Teresa di Antonio Francesco Avogadro di Casanova, morta a Torino il 18 settembre 1724, e in seconde nozze (1725) Elena Maria Arborio di Gattinara, morta a Torino il 30 ottobre 1755. Dei suoi figli, il primogenito Francesco (nato Torino, 16 giugno 1731, deceduto Torino, 27 ottobre 1803), vendeva la proprietà di Bosses (26 ottobre 1798) conservandone il titolo. Aveva sposato in prime nozze Teresa Giulia Giuseppa di Saluzzo di Verzuolo che morì ventenne a Torino il 15 aprile 1753; e in seconde nozze Marianna Kothulinski di Kothalin, da Olmutz, del barone Giuseppe Ignazio, venuta alla Corte di Torino al seguito della regina Elisabetta di Lorena, terza moglie di re Carlo Emanuele III. Dei suoi numerosi figli, si distinsero: Giuseppe Gaetano (1759-1803), capitano nel 1791, maggiordomo sovrannumerario nel 1793, cavaliere mauriziano di giustizia, e Giacinto Luigi (nato Torino, 24 ottobre 1770, deceduto Torino, 28 febbraio 1842), che giurò coi nobili nel 1822 e fu maggiore d'armata. Lasc

Compra un documento araldico su Zavetti

Per informazioni non esiti a contattare il nostro esperto Araldico: tel. +39 393 2258835 (orario 10-18) , Sms 24h/24

Stemma della famiglia: Zavetti

Blasone della famiglia

Troncato: di azzurro alla banda d'oro, e d'oro al castello di rosso, di tre torri.
Compra una riproduzione dello Stemma

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome

Social Network

Heraldrys Institute on Facebook