Heraldrys Institute of Rome
Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español
  1. Home
  2. Ricerca Cognome
  3. Risultato della Ricerca
  4. Origine del cognome

Origine del cognome Zurlacco, provenienza: Italia

Titolo: Marchesi
Traccia araldica della famiglia: Zurlacco
Corona nobiliare Zurlacco Famiglia originaria di Napoli, portata a Crema da un Alberto nel 1140. Appartenente alla fazione guelfa e per conseguenza fu partigiana dei Benzoni. Nell'adunanza in cui Giorgio Benzone fu proclamato signore di Crema intervennero otto individui della famiglia Zurlacco, e di questi un Enrico fu podestà di Crema durante il dominio del suddetto Giorgio. Sotto la Repubblica Veneta, la famiglia occupò quasi ogni anno un posto fra i tre provveditori della città. Placido, monaco camaldolese, fu creato cardinale di S. R. Chiesa da Pio VII nel 1823. Con diploma 12 Nov. 1669 Achille e Luigi ottennero dall'imperatore Leopoldo I d'Austria i titoli di marchesi, conti e cavalieri dell'impero. La famiglia ottenne la conferma dei titoli di nobile di Crema (mf.) e di marchese, conte e cavaliere del Sacro Romano Impero (mf.), in persona di Achille, figlio di Ranuzio, con Sovrana Risoluzione 14 maggio 1819 su proposta della I.R. Commissione Araldica... Continua
Veneta. Dai fratelli Ranuzio Enrico e Tito, discendono tutti gli attuali iscritti nell'Elelenco Ufficiale Nobiliare Italiano coi titoli di nobile (mf.), di marchese, conte e cavaliere del Sacro Romano Impero (mf.).

Compra un documento araldico su Zurlacco

Per informazioni non esiti a contattare il nostro esperto Araldico:

Stemma della famiglia: Zurlacco

Blasone della famiglia

Di nero a tre uccelli volanti d'argento, beccati e membrati di rosso.
Compra una riproduzione dello Stemma

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome

Social Network

Heraldrys Institute on Facebook