Heraldrys Institute of Rome
Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español
  1. Home
  2. Suche Nachnamens
  3. Suchergebnis
  4. Herkunft des Familiennamens

Herkunft des Familiennamens Bonaiuto, Herkunftsland: Italia - Spagna

Adelsstand: Nobili - Baroni - Duchi
Nachname Variationen: Buonaiudi - Bonaiudi - Bonajuto - Bonaiudo - Buonaiudo
Heraldische Spur die Familie: Bonaiuto
Nachname Variationen: Buonaiudi - Bonaiudi - Bonajuto - Bonaiudo - Buonaiudo
Krone des Adels Bonaiuto Diede principio alla chiarissima Famiglia B. in Sicilia Raimondo de' Buonaiudi, over Beneuto, cavalier Valentiano, che venne d'indi col carico di Balio dell'Infanta donna Violante, figlia del Rè Pietro, e della Reina Costanza d'Aragona; Ma havendosi ella poscia casata col Duca Ruberto di Calabria, andò egli col medesmo ufficio seguendola, insieme con Arnao del Bosco ch'era stato eletto Maiordomo; e lasciò casato in Siragusa con la figlia di Bernardo di Modica cavaliero, à Cesare Ferdinando suo figlio, che n'haveva acquistato Raimondo, Giovanni e Gaspare, che furono Alunni del Rè Federico secondo. Havendo inpensiero il Duca Ruberto di riaver la Sicilia, si congiunse col Rè don Giaime d'Aragona suo cognato, à danni del Rè Federico secondo, e vi passò con quello con potente armata, ed in un subito per un tradimento, che usò Virgilio Scordia gentilhuomo catanese; occupò Catania, e volendo passar all'acquisto d'altre Città, e luoghi, lasciò ivi la... Fortsetzung folgt
Duchessa sua moglie, sotto la guida di Guglielmo Pallotta, di Raimondo, e Luiggi B., padre, e figlio: di Giorgio Maluni, e d'Oriberto Grasso gentilhuomini della medesma infanta, i quali dopò la morte di quella nelle loro patrie se nè ritornarono. Il Vecchio Raimondo B. si morì fra puochi mesi in Catania, ne' beni del quale successe il figlio Luiggi, che dopo la morte dell''Infanta in Termine haveva passato a' serviggi del Rè Federico, di ordine del quale si tolse ad Alda figlia di Antonio di Molocca cavaliero, e Baron Leontino per moglie, con onze 110. di rendita soura gl'introiti di quella Città, e ciò seguì nel 1300. Nè nacque da costui, Cesare, Bernardo, e Raimondo, i quali havendo preso la protettione de' Chiaramontani contra il Rè Federico terzo, vi perderono tutti i loro beni mà integrati poi nella devotion Regia, alcanzarono i medesmi beni. Dal Cesare nè nacquero Giovanni, ed Antonio, che fiorirono con molte ricchezze, e furono promossi nè maggiori, ufficij della loro patria, ch'allora era piena di ricchissime, e nobili famiglie, e di numeroso popolo. Egli fù Capitano nel 1437. e i Giurati furono Ruggier Cottonaro, Guglielmo Gagliano, Giovanni di Leone, e Gioseffo Falcone gentilhuomini di molta reputatione: e nel seguent'anno con Blasco Palxino, Giovanni Costanzo, e Matteo Candido, e'l Capitano fù Giovanni Impolao, comparando dà Signori Moncadi la Terra di Mililli: Però il fratello Antonio che restò in Leontini, hebbe per moglie Costanza figlia di Guidone Caetano signor di Sortino, e comprò il feudo, e Castello d'Oxino nel territorio Leontino da don Nicolò Melchiore, e donna Belladamma Braciforte Conte del Mazzarino. Arma della famiglia Bonaiuto: Tre alberi Cipressi d'oro, e nel albero di mezzo un Leone d'oro mostra segno di tratenerlo in campo celeste.

Kaufen Sie eine heraldische Dokument auf Familie Bonaiuto

Bitte für weitere Informationen oder Fragen zögern Sie nicht, kontaktieren Sie uns:

Familien-Wappen: Bonaiuto
Nachname Variationen: Buonaiudi - Bonaiudi - Bonajuto - Bonaiudo - Buonaiudo

Familien-Wappen Bonaiuto

1 Blasonierung die Familie Bonaiuto

Tre alberi Cipressi d'oro, e nel albero di mezzo un Leone d'oro mostra segno di tratenerlo in campo celeste.

Fonte Bibliografica: "Teatro Genologico delle Famiglie Nobili Titolate Feudatarie ed Antiche Nobili del fidelissimo Regno di Sicilia viventi ed estinte" Libro I, del S.Don Fialdelfio Mugnos, Palermo 1647.

Familien-Wappen Bonajuto

2 Blasonierung die Familie Bonajuto

Campo d'oro con tre alberi di cipresso di verde, quello di mezzo accostato da un leone di rosso. Corona di barone.

Fonte: "Blasone In Sicilia ossia Raccolta Araldica" V. Palizzolo Gravina, Palermo 1871-75, p. 103.

Kaufen Familien-Wappen

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome

Social Network

Heraldrys Institute on Facebook