1. Home
  2. Suche Nachnamens
  3. Suchergebnis
  4. Herkunft des Familiennamens Centeni

Name: Centeni

Dossier: 943
Adelsstand: Patrizi
Adel in: Italia (Toscana)
Heraldische Vorschau in: Italiano

Heraldische Vorschau Centeni

Krone des Adels CenteniFino dall'anno 1387 la famiglia godette del Priorato della città di Arezzo nella persona di Piero di Nicola, e anche suo figlio Cristoforo rivestì simile carica nel 1403. Dopo due secoli di partecipazione al Priorato, nel 1587 il magistrato dei Nove, con sentenza solenne dichiarava che la famiglia apparteneva a quelle che potevano ottenere il Gonfalonierato di giustizia, carica riservata solo alle più eminenti della città. E tale carica fu effettivamente ottenuta per la prima volta nel 1606, da Guasparri di Donato, e nel 1616 da Alessandro di Matteo e successivamente da vari loro discendenti, che conservarono un cospicuo patrimonio e lo splendore della famiglia. Con decreto 10 maggio 1756 la famiglia, divisa allora in due rami, fu ascritta al Patriziato aretino. a) Disc. di Giovan Battista e Niccola, di Tommaso, di Nicolò. b) Emrico di Francesco. Figli: Alfredo, Amelia, Eugenia, Carolina, Arturo. ...

Fortsetzung folgt

Familien-Wappen: Centeni

Familien-Wappen Centeni

1 Blasonierung die Familie Centeni

Blasone della famigla Centeni dalla Toscana. Fonte bibliografica: "Dizionario storico blasonico delle famiglie nobili e notabili italiane estinte e fiorenti" vol.I, compilato dal Comm. G.B. di Crollalanza, edito presso la direzione del giornale araldico, Pisa 1888.

D'azzurro alla fascia d'oro accompagnata da tre monti di sei cime dello stesso, posti due nel capo e uno in punta.

Verba Volant, Scripta Manent
(Die Worte fliegen, die Schriften bleiben)
Kaufen Sie jetzt ein professionelles heraldisches Dokument

Kaufe ein Dokument

Betrauen die Geschichte Ihres Familiennamens auf die Heraldik-Profis
Bitte für weitere Informationen oder Fragen zögern Sie nicht, kontaktieren Sie uns:
Email:
Phone: +39 393 2258835 (English, Français, Italiano)

Suche Nachnamens


Heraldrys Institute of Rome on Facebook