1. Home
  2. Suche Nachnamens
  3. Suchergebnis
  4. Herkunft des Familiennamens Di Cola

Name: Di Cola

Dossier: 821910
Sprache des Textes: Italiano
Adelsstand: Nobili
Adel in: Italia


Heraldische Spur :
Di Cola

Kaufen

Krone des Adels Di ColaAntica e nobile famiglia di Messina. Il commendator G.B. di Crollalanza riporta la blasonatura di questa famiglia nei volumi del suo Dizionario storico blasonico delle famiglie nobili e notabili italiane. Stando allo storico Diligenti che, nella sua "Storia delle famiglie illustri italiane, per cura ed a spese dell'editore", edito in Firenze, troviamo che tal famiglia è di pura origine italiana, sparsa in varie città; dall'opera "Raccolta delle più illustri e nobili casate che esisterono un tempo e che tuttora fioriscono in Italia", preso dal Teatro Araldico edito in Lodi nel 1841, ci menziona che la famiglia Di Cola originaria della Sicilia, ad onta dell'oblio in cui cadde, sostenne le prove per ottenere la nobiltà nella sua città. Derivò con chiarezza in Sicilia un gentiluomo Di Cola, il quale si diede ai servigi militari dell'Imperatore Federico II, avendo goduto, prima, i maggiori carichi della sua Patria. La presenza dell'arma nella bibliografia ...
Fortsetzung folgt

Wappen Di Cola

Familienwappen Di Cola

Familienwappen

Di azzurro al pino terrazzato di verde e accostato da due cavalli (uno per parte) rampanti d'argento, e accompagnati in capo da tre gigli d'oro.

Kaufen
Verba Volant, Scripta Manent
(Die Worte fliegen, die Schriften bleiben)
Kaufen Sie jetzt ein professionelles heraldisches Dokument

Wir machen die größte digitale Archiv der Welt von Wappen
Stellen Sie sicher, dass Ihre Familie darin ist

Kaufe ein Dokument

Suche Nachnamens

Wie man eine vorläufige heraldische Forschung durchführt

In unserem Archiv ist eine Vorrecherche möglich. Rund 100.000 heraldische Spuren, Herkunft der Familiennamen und Adelswappen sind kostenlos erhältlich. Schreiben Sie einfach den gewünschten Nachnamen in das unten stehende Formular und drücken Sie die Eingabetaste.


Heraldrys Institute of Rome on Facebook