Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Herkunft des Familiennamens Diandra, Herkunftsland: Italia

Adelsstand: Conti di Reaglie
Heraldik die Familie: Diandra
Krone des Adels Diandra Famiglia antica oriunda di Pontestura, poi in Trino e Torino, con memorie sicure dal sec. XIII. Riporta Andrea Poleti illustre autore e stampatore di Venezia nella sua opera L'Italia Nobile nelle sue città e nè suoi Cavalieri figli delle medeme, i quali d'Anno in Anno sono stati insigniti della Croce di San Giovanni e di San Stefano, opera di Ludovico Araldi dedicata " Alli Nobilissimi Cavalieri delle suddette due Invittissime Religioni ", che la famiglia era originaria del Piemonte e della Lombardia. Le prime notizie della casata si hanno tra il XII e il XIII secolo. Georgio e Tuffino nel... Fortsetzung folgt1399 erano Cavalieri di San Giovanni. Ordine chiamato anche " Ordine ospitaliero di San Giovanni di Gerusalemme ", è uno dei più illustri e dei più celebri: la sua origine risale al tempo delle crociate, e le differenti fasi della sua travagliata esistenza sono di una grande importanza nella storia. Vespasiano fu il primo conte di Reaglie per investitura del 23 marzo 1772. Suo figlio Cristoforo fu senatore di Piemonte (2 ott. 1768) e presidente del Consiglio di Stato e dei memoriali (9 marzo 1791). Ebbe numerosa prole, fra cui Vespasiano, luogotenente colonnello e luogotenente delle guardie del palazzo (1846), padre di Carlo e di Vittorio, entrambi tenenti generali e decorati della medaglia d'argento.
Kaufen Sie eine heraldische Dokument auf Familie Diandra

Familien-Wappen: Diandra

Blasonierung die Familie

Troncato di argento di rosso, a due tortetllli nel primo, ad un bisante nel secondo dell'uno nell'altro con il capo d'oro, cucito, carico di un'aquila coronata, di nero.
Kaufen Familien-Wappen

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome

Social Network

Heraldrys Institute on Facebook