1. Home
  2. Suche Nachnamens
  3. Suchergebnis
  4. Herkunft des Familiennamens

Suche Nachnamens

Herkunft des Familiennamens Dragone, Herkunftsland: Italia

Adelsstand: Nobili - Baroni
Heraldische Spur die Familie: Dragone
Krone des Adels Dragone
Antica ed assai nobile famiglia di Assisi, di chiara ed avita virtù, propagatasi, nel corso dei secoli, in diverse regioni d'Italia. Secondo quanto ci viene tramandato, questa nobile ed eccelsa famiglia vanta come capostipite un barone tedesco di nome Rodolfo, giunto in Italia nel 963. Di Rodolfo, che signoreggiò qualche tempo la patria, fu nipote Ventura, uno dei 24 Nobili Assisani presenti alla canonizzazione del V. e M. S. Stanislao da Cracovia, compiuta in Assisi da Papa Innocenzo IV nel 1253; ed esiste la sua arma nel cimitero di S. Francesco. Ebbe come figli: Nicolò, frate minore, e Confidato, che tornò dalla ghibellina alla parte guelfa, per voler del Pontefice. Un Dragone, che viveva nel 1335, fu il primo Cavaliere Gerosolimitano dell'Umbria. Nei ricordi dei tempi andati si leggono alcune varianti di tal cognome, quale Dragone, Dragoni e Dragona. Ma, concordemente alle ricostruzioni araldiche, si riferiscono tutti alla medesima nobile ...
... Fortsetzung folgt
Kaufen Sie eine heraldische Dokument auf Familie Dragone

Bitte für weitere Informationen oder Fragen zögern Sie nicht, kontaktieren Sie uns:

Familien-Wappen: Dragone

Familien-Wappen

1 Blasonierung die Familie

Di rosso a tre fasce d'oro

Familien-Wappen Dragoni

2 Blasonierung die Familie Dragoni

Di rosso, a tre teste di drago recise d'oro, 2 e 1.

Blasone della famiglia Dragoni dall'Umbria; si trova anche la forma Dragone. Fonte bibliografica: "Dizionario storico blasonico delle famiglie nobili e notabili italiane estinte e fiorenti" vol.I, compilato dal Comm. G.B. di Crollalanza, edito presso la direzione del giornale araldico, Pisa 1888.

Kaufen Familien-Wappen

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome

Social Network

Heraldrys Institute on Facebook