Heraldrys Institute of Rome
Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español
  1. Home
  2. Suche Nachnamens
  3. Suchergebnis
  4. Herkunft des Familiennamens

Herkunft des Familiennamens Leoni, Herkunftsland: Italia

Adelsstand: Nobili - Patrizi - Nobili dei Conti - Conti - Marchesi
Heraldische Spur die Familie: Leoni
Krone des Adels Leoni Antica ed assai nobile famiglia di Cupramontana (Ancona) ma originaria di Appignano di Osimo, che riconosce come suo capostipite un Iohannolus, vivente nel secolo XV, che esercitò egli la magistratura. Tal famiglia, nel dispiegarsi dei lustri, sempre è riuscita a produrre una serie di uomini che resero illustre il suo nome, nei pubblici impieghi, nelle professioni liberali ed ecclesiastiche e nel servizio militare. Domenico, di Francesco, fu dottore in legge. Si laureò all'università di Perugia. Nel 1551 podestà di Monte Olmo. Nel 1552 podestà di Monte Fano. Morì nel 1554. Ludovico, di Giammaria, nel 1596 fu capitano delle milizie. Giuseppe, di... Fortsetzung folgtGiammaria si addottorò in medicina e in filosofia nel 1584. Esercitò in patria la magistratura civica e fu medico a Massaccio. Francesco Maria, di Giuseppe, nel 1614, si laureò in medicina che esercitò con onore. Eresse la Cappellania di S. Maria della Misericordia con juspatronato. Flaminio, di Francesco Maria, dottore in legge nel 1640. Podestà di Apiro nel 1646. Vladimiro, di Flaminio fu (1669) capitano. Francesco Maria, di Flaminio (1645) esercitò la magistratura civica in patria. Flaminio, di Francesco Maria (1688) si diè alle armi e fu tenente di Fanteria e fu magistrato. Morì nel 1766. Ebbe molti figli, fra cui Francesco Saverio (* 1749). Anche questi, come i suoi antenati, ricoprì tutte le maggiori cariche civiche e fu capitano d'onore, vice governatore del Comitato Jesino, luogotenente della milizia. Il 3 novembre 1786 con brevetto di Ferdinando duca di Parma e Piacenza fu eletto tenente di Cavalleria, e il 3 novembre 1786 con amplo ed onorifico diploma fu decorato del titolo di Conte per sé e suoi discendenti maschi da maschi in infinito. Morì 22 gennaio 1837. La Consulta Araldica (v. Elenco Nob. Uff. 1908) dichiarò spettare a questa famiglia il titolo di: Nobile dei Conti (mf); Conte (m). Altro ramo. Nobile famiglia veneziana. Il titolo di marchese di cui è fregiata questa famiglia le pervenne con l'acquisto fatto dell'Abbazia di S. Gallo di Maggio nel Friuli, di cui, in unione alla famiglia Mangilli, venne investita con decreto del Senato veneto il 4 febbraio 1777, in ragione di feudo nobile, gentile , retto e legale col titolo di marchese che le fu confermato con sovrana risoluzione il 28 nov 1826. Altro ramo. Antica ed assai nobile famiglia originaria di Rimini, trasferitasi a Napoli nel XVI secolo e decorata di alti gradi militari, la quale ha dato vari personaggi d’arme e di toga; dichiarata ammissibile per “nobiltà generosa” nelle Regie Guardie del Corpo” dell’Esercito del Regno delle Due Sicilie nel 1860 in persona di Michele. Iscritta nell’Elenco Ufficiale Nobiliare Italiano anno 1922. Altro ramo. La famiglia è nota in Roma fin dai tempi più antichi. Nel 1440, Nicolò figura in un documento, ma già nel 1153 si hanno rescritti al nome di Petrus. Il cavaliere Jacovacci nei suoi atti notarili da notizia dei seguenti personaggi: 1300, nobilis vir Joannis Leonis. 1363, Joannes fil. olim nob. viri Francisci Joannis Leonis de regione Pinea. 1381, Testamentum Nob. viri Joannis filij D. Rinaldi de Leonibus Rom. de regione Campi martis. 1419, Stephanus Dominici Petri Leonis de regione Ripae. 1452, Lucius Joannis leonis de regione Ripae sepultus in Ecclesia S.ti Bartholomej de Insula. 1452, petrus filuis Aegidij Leonis de regione Pontis sepultus est in Ecclesia Sanctorum Celsi ed Juliani. 1500, Navir. D. Antonius de Leonibus advocatus Concistorialis federicus de Leonibus f. egregij I.V. Doctoris ed advocat. Concist. Dni Antonij de Leonibus, sepultus est in Eclesia Sanctae Marie de Aracoeli. Il 25 sett. 1750 Ascanio Benedetto ottenne la nobiltà romana. Nel 1796 fu priore dei Caporioni e conservatore. Giacomo (1773) fu priore dei Caporioni. La famiglia
Kaufen Sie eine heraldische Dokument auf Familie Leoni

Bitte für weitere Informationen oder Fragen zögern Sie nicht, kontaktieren Sie uns:

Familien-Wappen: Leoni

Familien-Wappen leoni

1 Blasonierung die Familie leoni

D'argento al leone d'oro, sul tutto una fascia di rosso, attraversante, caricata di tre stelle (6) d'oro.

Kaufen Familien-Wappen

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome

Social Network

Heraldrys Institute on Facebook