1. Home
  2. Suche Nachnamens
  3. Suchergebnis
  4. Herkunft des Familiennamens Lolmo

Name: Lolmo

Dossier: 8389
Adelsstand: Nobili
Adel in: Italia
Heraldische Vorschau in: Italiano

Heraldische Vorschau Lolmo

Krone des Adels LolmoAntica e nobile famiglia di Bergamo. Il commendator G.B. di Crollalanza riporta la blasonatura di questa famiglia nei volumi del suo Dizionario storico blasonico delle famiglie nobili e notabili italiane. Riporta il Calvi nella sua opera intitolata "Il Patriziato Milanese", stampato in Milano, dal Borroni nel 1875. Varie sono le opinioni circa l'origine di questa famiglia. Si trovano memorie certe di essa verso la metà del secolo XIII. Ha goduto nobiltà in numerose città Lombarde. Lo stemma della famiglia Lolmo è così blasonato: D'argento, al castello di rosso, fondato sulla pianura erbosa al naturale; sui merli della torre di sinistra un elmo di ferro chiuso, in profilo al naturale, e, nel mezzo, fra le due torri, un bastone, movente dal muro e sostenente un busto, il tutto pure di rosso. ...

Fortsetzung folgt

Familien-Wappen: Lolmo

Familien-Wappen Lolmo

1 Blasonierung die Familie Lolmo

Fonte: "Dizionario storico blasonico delle famiglie nobili e notabili italiane estinte e fiorenti" vol.II, compilato dal Comm. G.B. di Crollalanza, edito presso la direzione del giornale araldico, Pisa 1888.

D'argento, al castello di rosso, fondato sulla pianura erbosa al naturale; sui merli della torre di sinistra un elmo di ferro chiuso, in profilo al naturale, e, nel mezzo, fra le due torri, un bastone, movente dal muro e sostenente un busto, il tutto pure di rosso.

Verba Volant, Scripta Manent
(Die Worte fliegen, die Schriften bleiben)
Kaufen Sie jetzt ein professionelles heraldisches Dokument

Kaufe ein Dokument

Wir machen die größte digitale Archiv der Welt von Wappen
Stellen Sie sicher, dass Ihre Familie darin ist
Bitte für weitere Informationen oder Fragen zögern Sie nicht, kontaktieren Sie uns:
Email:
Phone: +39 393 2258835 (English, Français, Italiano)

Suche Nachnamens


Heraldrys Institute of Rome on Facebook