1. Home
  2. Suche Nachnamens
  3. Suchergebnis
  4. Herkunft des Familiennamens

Suche Nachnamens

Suchergebnis:
Manna (Italia) NobiliManna Roncadelli (Italia) Nobili Mannamo (Italia) Principi Mannara (España - Gran Bretaña) Señores - Familia NobleMannara (Italia) NobiliMannardi (Italia) BaroniMannarella (Italia) Marchesi

Herkunft des Familiennamens Manna, Herkunftsland: Italia

Adelsstand: Nobili
Heraldische Spur die Familie: Manna
Bestellen Sie jetzt Ihr heraldisches Dokument
Krone des Adels Manna
La Famiglia Manna, vuole il Bresciani che derivi da Perugia, ma un Bonaventura vivente circa il 1287 lasciò scritto a' suoi figlj che il loro stipite era oriundo dagli antichj Manlj Romani. Fra i primi che si conoscono in Cremona evvi un Teodosio nel 1037, e dopo questo Ladislao circa il 1050 celebre Legista, e molto stimato dai Pontefici S.Lelone IX e Nicolò II, non che dall'Imp. Enrico IV. Ascritti al civiico Decurionato vi furono nel 1134 Gaspare, Guiscardino nel 1165, Teodoro nel 1503, Pietro nel 1525, Galeazzo nel 1631, ed Alfonso nel 1638. Ferdinando insigne Teologo nel 1243 fu Vicario Generale dell'Arcivescovo di Ravenna, e Canonico di S.Pietro in Roma, come fu Girolamo nel 1588. Canonico della Cattedrale del nostro Vescovo Nicolò Sfondrati. Cataldo nel 1540 fu un valente Fisico, Professore di lingue Greca, Caldea, ed Ebraica e Scrittore di varie opere in medicina. Tommaso di lui fratello si ...
... Fortsetzung folgt

Bitte für weitere Informationen oder Fragen zögern Sie nicht, kontaktieren Sie uns:
Familien-Wappen Manna

1 Blasonierung die Familie Manna

Manna di Cremona. Fonte bibliografica del blasone: "Dizionario storico blasonico delle famiglie nobili e notabili italiane estinte e fiorenti" vol.II, compilato dal Comm. G.B. di Crollalanza, edito presso la direzione del giornale araldico, Pisa 1888.

D'azzurro, al grifo d'oro.

Familien-Wappen Manna

2 Blasonierung die Familie Manna

Manna di Sicilia. Fonte bibliografica del blasone: "Dizionario storico blasonico delle famiglie nobili e notabili italiane estinte e fiorenti" vol.II, compilato dal Comm. G.B. di Crollalanza, edito presso la direzione del giornale araldico, Pisa 1888.

D'azzurro, alla manna d'argento piovente dal capo e cadente in un vaso d'oro in forma di calice, tenuto da un destrocherio vestito di rosso, la mano di carnagione.

Kaufen Sie jetzt die professionelle historische heraldische Forschung des Ursprungs Ihres Familiennamens

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2017 - 2018 Heraldrys Institute of Rome