EU Unsere Cookies: Wir Sie, dass diese Website Verwendung von technischen und statistischen Cookies einschließlich Dritte Cookies macht. Sie können die Nutzung durch eine entsprechende Einstellung Ihrer Browser-Einstellungen Cookies hemmen. Privacy.
No Ich akzeptiere nicht
Ja, Schließen Warnung.
  1. Home
  2. Suche Nachnamens
  3. Suchergebnis
  4. Herkunft des Familiennamens

Herkunft des Familiennamens Parsio, Herkunftsland: Italia

Adelsstand: Conti
Heraldische Spur die Familie: Parsio
Krone des Adels Parsio
Nel 1815 Ubrico ed Arnaldo d'Arsio furono dall'imperatore Federico I infeudati del castello d'Arsio da cui i loro discendenti presero il nome. Annibale fu capitano dell'Adige nel 1648, ed un Giorgio cavaliere teutonico nel 1675. Altri egregi uomini nella chiesa, nelle armi e nella toga vanta questa nobile famiglia, la quale à il titolo ereditario di gran cimabellano del principe-vescovo di Trento, è patrizia di questa città ed è fregiata del titolo di conte conferitole il 17 Agosto 1648. Un ramo di essa fiorisce ancora nella Silesia Austriaca. Tali sono i principii, che da sopracitati Autori si diedero a questa famiglia, ma per esser questo fatto assai remoto, e d'historia molto lontana, lasciamo perciò a più eruditi delle sacre antichità, e dell'historie l'investigarne il suo certo principio. Quel che però di certo habbiamo, è che la casata per la loro antichità, e splendore, e per virtù militare, carrichi così laicali,... Fortsetzung folgt
come Ecclesiastici, e per ogno altro preggio di Cavalleria nobilissimi si scorgono, e crebbero un tempo in tanto numero, e furono sì magnifici, e generosi nelle fabbriche, e in edificar palaggi, e ville per loro habitatione in detta Città, che per ciò diedero il nome ad una intiera comarca, e strada detta fin hora della casata.
Kaufen Sie eine heraldische Dokument auf Familie Parsio

Bitte für weitere Informationen oder Fragen zögern Sie nicht, kontaktieren Sie uns:

Familien-Wappen: Parsio

Blasonierung die Familie

Inquartato: nel primo e quarto di rosso al leone illeopardito d'oro in atto di calcare con la zampa anteriore destra una palla dello stesso; nel secondo e terzo d'oro a tre palle di rosso disposte 2 e 1 (Calcagnini). Sul tutto d'azzurro all'aquila d'argento col volo abbassato, membrata, rostrata e coronata d'oro (Este).
Kaufen Familien-Wappen

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome

Social Network

Heraldrys Institute on Facebook