EU Unsere Cookies: Wir Sie, dass diese Website Verwendung von technischen und statistischen Cookies einschließlich Dritte Cookies macht. Sie können die Nutzung durch eine entsprechende Einstellung Ihrer Browser-Einstellungen Cookies hemmen. Privacy.
No Ich akzeptiere nicht
Ja, Schließen Warnung.
  1. Home
  2. Suche Nachnamens
  3. Suchergebnis
  4. Herkunft des Familiennamens

Herkunft des Familiennamens Passiatori, Herkunftsland: Italia

Adelsstand: Conti
Heraldische Spur die Familie: Passiatori
Krone des Adels Passiatori Il cognome primitivo di questa nobile famiglia bergamasca era De Preposulo. Esso è rimasto fino ad oggi nello stemma espresso da due sigle, ed anche nell'uso, specialmente in lingua latina, fino al secolo XVIII. Il cognome oggi usato, proviene probabilmente, da Ottopasso De Preposulo (1190), oppure da Pietro, detto Pazzo (1148). Un prezioso codice, donato alla Bibilioteca Civica di Bergamo dal compianto conte Cesare Camozzi Vertova e intitolato: Inventario delle insegne ovvero arme di Bergamo, contiene in fine una raccolta di registri e di documenti autenticati, formata allo scopo di dimostrare l'antichità e la nobiltà della famiglia, e la falsità della leggenda che poneva l'origine di essa in un mandriano disceso in Bergamo nel secolo XIV da una giogaia dei monti di Premolo chiamata Pas ossia Passo (valico), e perciò denominato Del Pas. In documenti dell'Archivio Capitolare, di quello Vescovile e di quello di Astino, son ricordati nell'anno 996 Pietro,... Fortsetzung folgt
giudice del Sacro Palazzo; nel 1028 Enrico De Preposulo, suo figlio; nel 1050 Ardizzo o Arducio, figlio di Enrico; nel 1081 Arnoldo della Corte di Enrico III imperatore. Furon consoli di Bergamo: Ottopasso, Ardizzone, Gisalberto, Alberto, Ardizzone, Bonaventura de Pazzi, Ottopasso, figlio di Martino. Gisalberto fu anche rettore del Comune di Bergamo; Giovanni fu giudice e sindaco della Chiesa di Bergamo; Enrico fu tesoriere della città. Ottopasso fu uno de' sedici sapienti eletti a stipulare la pace tra le parti intrinseca ed estrinseca, Giovanni, suo figlio, sedette nel Consiglio della Città nell'anno 1349, poi il figlio di questi, Benedetto. Un Benedetto venne deputato da Pandolfo Malatesta alle esazioni nel 1409. Sotto la dominazione veneta sedettero in Consiglio: Benedetto, Ottopasso, Cristoforo, milite, figlio di Benedetto, Pietro, Ottopasso e Filippino, Benedetto, Luca, Andrea, Federico, Enrico, Alessandro, Nicola, Luigi e Leonardo, e così di seguito altri ininterrottamente fino al 1800. Nel Registro dei Consiglieri compare per la prima volta col titolo di conte Giorgio nel 1570 e nel 1579 con quelli di conte, dottore e cavaliere, poi cavaliere Alessandro nel 1582, il cavaliere Marcantonio nel 1634, conte e cavaliere nel 1637, poi conti Gerolamo, Francesco, Federico, Giuseppe Egidio, Giuseppe Guido, Marro il titolo di conte: Giovan Agostino con ducale 15646 e Francesco con ducale d'Alvise Mocenigo 17 aprile 1706.

Kaufen Sie eine heraldische Dokument auf Familie Passiatori

Bitte für weitere Informationen oder Fragen zögern Sie nicht, kontaktieren Sie uns:

Familien-Wappen: Passiatori

Blasonierung die Familie

Bandato d'azzurro e d'oro; col capo del secondo, caricato di un capriolo del primo.
Kaufen Familien-Wappen

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome

Social Network

Heraldrys Institute on Facebook