1. Herkunft des FamiliennamensPietroluci, Herkunftsland: Italia

    Adelsstand: Nobili
    Heraldische Spur die Familie:Pietroluci
    Krone des Adels Pietroluci Antica e nobile famiglia originaria di Savona. Buongiovanni, Vassallo e Castelletto sono tra i cittadini genovesi che giurarono la pace con Pisa nel 1188. Ogerio nel 1380 e Bartolomeo nel 1391, furono consiglieri della Repubblica. Gaspare fu ambasciatore al Duca di Milano nel 1488, governatore di Corsica nel 1489, anziano nel 1493 e 1525. Ascritti nei Di Negro nel 1528. Altro ramo. Antica e nobile famiglia di Settimo Vittone. La presenza del motto nella bibliografia documentata della famiglia ci conferma l'avita nobiltà raggiunta della casata. Infatti l'origine del motto risale a circa il XIV secolo e deve essere ricercata in quei detti arguti che venivano scritti sui vessilli o bandiere dei cavalieri, esposti alle finestre delle locande in cui questi alloggiavano, in occasione dei tornei, e durante i tornei stessi. Il motto era un pensiero espresso in poche parole facente allusione a un sentimento palese o nascosto, a una qualità,... Fortsetzung folgt

    a un ricordo storico,per stimolo al coraggio o onore.Era scelta dal capo della famiglia,dal cavaliere entrante in lizza o data dal sovrano al proprio uomo ligio.Motto della famiglia:Libera Me Domine.Altro ramo.Antica e nobile famiglia di Guarene.Motto della famiglia:Vincendum aut moriendum.


    Kaufen Sie eine heraldische Dokument auf Familie Pietroluci

    Bitte für weitere Informationen oder Fragen zögern Sie nicht, kontaktieren Sie uns:

    Familien-Wappen: Pietroluci

    Blasonierung die Familie

    D'azzurro, a due chiavi d'oro,passate in croce di Sant' Andrea, legate dello stesso, gl'ingegni in alto,affrontate.
    Pietro o San Pietro della Liguria.Fonte:"Dizionario storico blasonico delle famiglie nobili e notabili italiane estinte e fiorenti" vol.III,pag.336,compilato dal Comm.G.B.di Crollalanza,edito presso la direzione del giornale araldico,Pisa 1888.
    Kaufen Familien-Wappen
    Heraldrys Institute on Facebook
©2016-2017 Heraldrys Institute of Rome