1. Home
  2. Search last name
  3. Search Result
  4. Origin of last name Deseta

Last Name: Deseta

Dossier: 821593
Language of the text: Italiano
Nobility: Conti - Marchesi - Nobili
Nobles in: Italia


Heraldic Trace :
Deseta

Buy now

Nobility crown DesetaFamiglia di Catanzaro, distinta per alte cariche di Magistratura ed amministrative, decorata del titolo di marchese con Regio Decreto motuproprio 17 marzo 1895 a Francesco de Seta, e con Regie Lettere Patenti 20 novembre 1919 a favore del figliuolo Giuseppe attuale capo della famiglia. Altro ramo. Antica e nobile famiglia, derivata dagli Orlando, la quale à dato alla patria 21 anziani, il primo de' quali fu Ghino nel 1311, e l'ultimo Mariano di Manfredi nel 1381, e 31 priori, di cui il primo fu Paolo di Manfredi nel 1408, e l'ultimo Orazio-Felice di Francesco nel 1654. Ciolo console della Repubblica Pisana nel 1156; Ildebrando nel 1164; Pellajo, console anch'esso, fu spedito da questa contro i Lucchesi nel 1165; Benincasa di Ciolo fondatore dell'ospizio dei trovatelli di Pisa nel 1189. Furono cavalieri gaudenti un Giovanni nel 1317, ed un Massenzio nel 1320; quest'ultimo priore generale del suo Ordine in Toscana. Buonaccorso ...
To be continued

Blazon Deseta

Coat of arms of family Deseta

Coat of arms of family

Partito: nel primo troncato: a) di rosso al leone d'oro linguato di rosso: b) d'argento a tre fasce d'azzurro; nel secondo di azzurro alla nave di nero a due alberi, con le vele bianche e i gagliardetti di rosso.

Buy now
Verba Volant, Scripta Manent
(Spoken words fly away, written words remain)
Order now a Professional Heraldic Document

We are making the world's largest digital archive of coats of arms
Make sure Your Family will be in it

Pricing

Search last name

How to do a prelimiary Heraldic research

It is possible to do a preliminary research in our archive. About 100,000 heraldic traces, origins of surnames, coat of arms and blazons are available free of charge. Just write the desired last name in the form below and press enter.


Heraldrys Institute of Rome on Facebook