Heraldrys Institute of Rome
Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español
  1. Home
  2. Search last name
  3. Search Result
  4. Origin of last name

Origin of last name Panciatichi, country of origin: Italia

Nobility: Marchesi
Heraldic trace of family: Panciatichi
Nobility crown Panciatichi Le più antiche memorie di questa celebre famiglia rimontano al X secolo in cui vivea un Astore valoroso cavaliere, che ebbe per figlio Asta, dal quale nacque Attanai capitano dei Crociati Pistojesi coi quali si portò in Palestina ove fu fatto prigioniero da Saladino alla presa di Gerusalemme nel 1187. Di Gollo figlio di Straino si à un atto del 1210 dal quale rilevasi che col titolo di conte signoreggiava nel castello di Luccciano. Da quest'epoca incominciarono le contese dei P. coi Cancellieri, contese che per tre secolo tennero Pistoja immersa nella più atroce delle guerre civili. I primi si addissero alla parte imperiale e si eressero in principi della fazione ghibellina, mentre i Cancellieri, postisi sotto le bandiere della Chiesa, furono di parte guelfa. Astancollo, figlio del summenzionato Gollo, fu disfatto riguardato come principe della fazione ghibellina. Il di lui figlio Vinciguerra tenne pure il supremo potere in patria... To be continueddal 1315 al 1322. Tutti i figli di Vinciguerra furono potentissimi in Pistoja, ma sopra gli altri si rese illustre Giovanni per il savio governo esercitato in patria ed in altre città dove tenne la carica di podestà. Nè meno di lui si acquistò fama di probo ed accorto magistrato il figlio Giovanni Novello, i quale dopo essere stato podestà di Perugia nel 1393 e 1399, di Camerino nel 1397, e senatore di Roma nel 1400, governò la patria con giustizia e umanità, e per sottrarla alle rappresaglie e alle crudeltà dei Cancellieri s'interessò grandemente perchè i comizi della città l'assoggettassero ai Fiorentini. Gualtiero, discendente di Giovanni Novello, dal 1523 al 1539 dopo aver cacciati ed immolati i cancellieri, regnò in patria da assoluto signore, tranquillo sotto la protezione della casa medicea, la quale però non tardò molto a rendersi padrona di Pistoja. La famiglia P. vanta molti podestà , ambasciatori, capitani, generali ecc. ed un cardinale di S. R. Chiesa nella eredità della famiglia Ximenes d'Aragona, i P. uniscono questo al proprio cognome col titolo marchionale sopra Saturnia ed Esche nella Baviera. Motto della famiglia: Pius esto
Buy a heraldic document on family Panciatichi

For more information or questions please do not hesitate contact us:

Coat of Arms of family: Panciatichi

Coat of Arms of family Panciatichi

1 Blazon of family Panciatichi

Spaccato di nero e d'argento, caricato il primo di una palla del secondo fregiata di un croce rossa. Cimiero: Un cigno spaccato di nero e d'argento. Motto: Pius Esto.

Fonte: "Dizionario storico blasonico delle famiglie nobili e notabili italiane estinte e fiorenti" vol.I, compilato dal Comm. G.B. di Crollalanza, edito presso la direzione del giornale araldico, Pisa 1888.

Coat of Arms of family Panciatichi

2 Blazon of family Panciatichi

Troncato di nero e d'argento, alla palla del secondo nel primo, caricata della croce di rosso (o scudetto rotondo del Popolo fiorentino).

Panciatichi di Pistoia, Firenze, Santa Croce, Ruote, San Giovanni, Vaio, Drago. Talvolta il 1° punto del troncato diviene simile a un capo, anche senza essere caricato della palla. Lo scudetto del Popolo fiorentino fu concessione della Repubblica a Giovanni Panciatichi nel 1329 o, secondo altri, a Giovanni Novello Panciatichi nel 1388. Fonte: "Raccolta Ceramelli Papiani" custodita presso l'archivio di stato di Firenze, fasc. 3570.

Coat of Arms of family Panciatichi

3 Blazon of family Panciatichi

Troncato di nero e d'argento, alla palla attraversante partita, con nel 1° d'argento, alla mezza croce di rosso, e nel 2° scaccato di rosso e d'argento.

Panciatichi di Pistoia, Firenze, Santa Croce, Ruote, San Giovanni, Vaio, Drago. Lo stemma è di Piero Panciatichi, podestà di San Gimignano nel 1342. Fonte: "Raccolta Ceramelli Papiani" custodita presso l'archivio di stato di Firenze, fasc. 3570.

Coat of Arms of family Panciatichi

4 Blazon of family Panciatichi

Troncato di nero e d'argento, alla palla del secondo nel primo caricata di una croce di rosso sormontata dal capo d'Angiò.

Panciatichi di Pistoia, Firenze, Santa Croce, Ruote, San Giovanni, Vaio, Drago. Lo scudetto di Francia ( capo d'Angiò ndr) fu probabile concessione fatta all'ambasciatore Bartolommeo Panciatichi nel 1499. Fonte: "Raccolta Ceramelli Papiani" custodita presso l'archivio di stato di Firenze, fasc. 3570.

Coat of Arms of family Panciatichi

5 Blazon of family Panciatichi

Troncato d'oro e d'argento, alla fascia attraversante di nero, caricata dello scudetto rotondo del Popolo fiorentino, e alla palla d'azzurro caricata di tre gigli d'oro 1.2, posta nel primo.

Panciatichi di Pistoia, Firenze, Santa Croce, Ruote, San Giovanni, Vaio, Drago. Fonte: "Raccolta Ceramelli Papiani" custodita presso l'archivio di stato di Firenze, fasc. 3570.

Buy Coat of Arms of family

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome

Social Network

Heraldrys Institute on Facebook