1. Home
  2. Búsqueda apellido
  3. Resultados de la búsqueda
  4. Origen del apellido

Búsqueda apellido

Resultados de la búsqueda:
Benincasa (Italia - Sicilia - Toscana - Umbria) Baroni - Conti - Nobili - PatriziBenincasa Onofri (Italia) Nobili Benincasi (Italia) Baroni - Conti - Nobili - PatriziBenindente (Italia) NobiliBeningen (Deutschland) Adelsfamilie - RitterBeninger (France - Guyenne (Bordeaux)) Famille Noble - Chevaliers - SeigneursBenini (Italia) Nobili - CavalieriBenini Da Tignano (Italia) Nobili Beninni (Italia) Cavalieri - NobiliBenino (Italia) Nobili Benintendi (Italia) Nobili

Origen del apellido Benincasa, país de origen: Italia

Nobleza: Baroni - Conti - Nobili - Patrizi
Rastro heráldico de la familia: Benincasa
Ordene su documento heráldico ahora
Corona de la nobleza Benincasa
Fra gl'antichi Baroni del Regno si ha ritrovato in Messina la famiglia B. e chi desia godere de' suoi felici progressi legga coloro, che delle famiglie, e guerre di Sicilia, e d'Italia hanno scritto. Pierleone B. fù Secretario maggiore dell'Imperator Federico II. Eustachio fù uno de' suoi figli, che fiorì fra' Cavalieri Theutonici in servigio dell'istesso Imperatore; perloche acquistò la Baronia di Caravaci, che consiste in due feudi agregati allo Stato di Butera; questi fu impiegato dalla medesma Imperial Corona con Angelo B. suo fratello, col Gran Maestro de' predetti Cavalieri, e l'Arcivescovo di Messina insieme per la pace, che seguì fra l'Imperatore, e'l Pontefice Gregorio IX. Gio: Corrado fù pure figlio di Pierleone, il quale hebbe dall'Imperator Corrado il carico di Secretario, e dal Rè Manfredo di Consigliero; nè nacque d'Eustachio, Federico, che successe ne' medesmi feudi, ed à lui suo figlio Martino, che militando con carico di ...
... Continuará

Para obtener más información o pregunta, por favor no dude contáctenos:

Escudo de la familia: Benincasa

Ordene ahora Su Escudo de Armas
Escudo de la familia Benincasa

1 Blasòn de la familia Benincasa

Fonte: "Nobiliario di Sicilia" di Antonio Mango di Casalgerardo (Palermo, A. Reber, 1912).

D’azzurro, al castello a tre torri d’oro, ciascuna sormontata da una stella dello stesso, poggiato sopra tre burelle ondate d’argento, poste nella punta, e sormontato nel capo dalla banda del secondo, caricata dal leone di rosso, impugnante nella destra un ramo di alloro di verde.

Escudo de la familia Benincasa

2 Blasòn de la familia Benincasa

Benincasa di Firenze. Fonte: "Raccolta Ceramelli Papiani" custodita presso l'archivio di stato di Firenze, fasc.556.

D'azzurro, al montone saliente d'argento, accompagnato da due stelle a otto punte d'oro poste nei due cantoni del capo.

Escudo de la familia Benincasa

3 Blasòn de la familia Benincasa

Benincasa di Firenze. Nel 1820 il cognome e lo stemma furono aggiunti dai Mannucci («Mannucci Benincasa») (cfr. fasc. 2964). Nei Libri d'oro lo stemma si trova sotto il cognome «Goggi Marcovaldi». Fonte: "Raccolta Ceramelli Papiani" custodita presso l'archivio di stato di Firenze, fasc.557.

D'azzurro, a due arnesi da tintore contenuti nel vagello e sormontati da una stella a sei punte, il tutto d'oro.

Escudo de la familia Benincasa

4 Blasòn de la familia Benincasa

Benincasa di Montepulciano e Orvieto. Famiglia di Orvieto; Pietro Antonio Benincasa, ultimo della famiglia, nel 1677 lasciò erede Giuseppe Cocconi di Montepulciano, il quale unì stemma e cognome. Suo figlio Lelio Cocconi Benincasa fu ammesso alla nobiltà di Montepulciano nel 1762. Fonte: "Raccolta Ceramelli Papiani" custodita presso l'archivio di stato di Firenze, fasc.5112.

D'argento, alla fascia doppiomerlata scorciata d'oro.

Escudo de la familia Benincasa

5 Blasòn de la familia Benincasa

Benincasa Pescia. Questo stemma si trova anche partito con quello della famiglia Scotti (cfr. fasc. 7659); tuttavia nell'esemplare del 1513 presente nel fascicolo (Andrea Benincasa e Rocco Scoti) è presente un sinistrocherio tenente un giglio fustato. Fonte: "Raccolta Ceramelli Papiani" custodita presso l'archivio di stato di Firenze, fasc.7606.

Di..., al destrocherio di... vestito di..., tenente un giglio di....

Escudo de la familia Benincasa

6 Blasòn de la familia Benincasa

Benincasa Pisa. Fonte: "Raccolta Ceramelli Papiani" custodita presso l'archivio di stato di Firenze, fasc.5113.

D'azzurro, alla stella a otto punte d'oro.

Escudo de la familia Benincasa

7 Blasòn de la familia Benincasa

Benincasa di Ravenna. Fonte: "Dizionario storico blasonico delle famiglie nobili e notabili italiane estinte e fiorenti" vol.II, compilato dal Comm. G.B. di Crollalanza, edito presso la direzione del giornale araldico, Pisa 1888.

Spaccato; al 1° d'oro, a quattro bisanti d'azzuro; al 2.° dello stesso, a tre stelle d'oro, colla fascia rossa attraversante sulla partizione.

Escudo de la familia Benincasa

8 Blasòn de la familia Benincasa

Benincasa di Perugia. Fonte: "Dizionario storico blasonico delle famiglie nobili e notabili italiane estinte e fiorenti" vol.II, compilato dal Comm. G.B. di Crollalanza, edito presso la direzione del giornale araldico, Pisa 1888.

Di rosso, alla banda d' oro.Cimiero: Una branca di leone d' argento tenente fra gli artigli un sasso d'oro.Motto: fortiter et prudenter.

Compre ahora la investigación heráldica histórica profesional del origen de Su Apellido con el título de nobleza y el escudo de armas.
Loading...

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2017 - 2018 Heraldrys Institute of Rome

Social Network

Heraldrys Institute on Facebook