Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Origen del apellido Denvenuti, país de origen: Italia

Nobleza: Conti - Nobili
Heráldica de la familia: Denvenuti
Corona de la nobleza Denvenuti Famiglia bergamasca, che poi risiedette a Venezia, e nel 1709 passò a Udine, ove rimase il ramo secondogenito (estinto). Il ramo primogenito si trasferì invece a Zara (1765), ove Bonaventura ottenne (1779) il feudo di Gorizza e nel 1796 (20 luglio) fu aggregato al Consiglio nobile di Zara. I suoi tre figli: Angelo, Gaetano e Leonardo ottennero la conferma della nobiltà con Sovrana Risoluzione Austriaca 3 marzo 1822. I discendenti di Gaetano tornarono a Venezia e nel 1896 ottennero il riconoscimento del titolo di nobile mf. col quale sono iscritte nell'Elenco ufficiale. Motto della famiglia: Post temebras spero lucem. Altro... Continuaráramo. Famiglia nobile originaria di Firenze, stabilitasi a Crema nel 1341, che ottenne il titolo comitale del Sacro Romano Impero per mf. con diploma 2 marzo 1695 concesso ai fratelli e cugini di Giovanni Battista, morto in Transilvania nel 1694 militando sotto le bandiere imperiali contro i Turchi: tale titolo venne riconosciuto il 28 settembre dello stesso anno della concessione per decreto de' Provveditori di Crema sopra i feudi. Con sovrana risoluzione del 4 settembre 1818 i suddetti venivano riconosciuti nell'antica nobiltà per aggregazione al Maggior Consiglio di Crema e con altra del 9 agosto 1820 ottenevano la conferma del titolo comitale del Sacro Romano Impero per maschi: una successiva ordinanza del 1844 la trasmissione veniva rettificata per mf., come al diploma 11 marzo 1695. La famiglia è divisa in due rami, quello di Montodine e quello d'Ombriano. Appartennero al primo Ottavio (m. 1830) balì e ricevitore dell'Ordine di Malta pel Gran Priorato di Venezia, Alfonso pure commendatore di quest'Ordine ed Agostino che sedette nel corpo legislativo del Regno d'Italia nel 1805 e fu podestà di Crema nel 1811. Questo ramo è estinto nella linea maschile. Dell'altro ramo sono Livio (m. 1847), cavaliere di Malta, podestà di Crema e Matteo (1816-1885) commendatore professo dell'Ordine suddetto, storico e romanziere e Francesco Sforza (nato 1822), autore di una storia di Crema. Questo ramo è iscritto nell'Elenco Ufficiale coi titoli di "nobile e di conte del Sacro Romano Impero". Motto della famiglia: Post tenebras spero lucem.
Comprar un documento heráldico de Denvenuti

Escudo de la familia: Denvenuti

Blasòn de la familia

Di rosso al castello di tre torri d'argento.
Comprar Escudo de la familia

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome

Social Network

Heraldrys Institute on Facebook