Heraldrys Institute of Rome
Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español
  1. Home
  2. Búsqueda apellido
  3. Resultados de la búsqueda
  4. Origen del apellido

Origen del apellido Massei Degli Aitanti, país de origen: Italia

Nobleza: Conti
Rastro heráldico de la familia: Massei Degli Aitanti
Corona de la nobleza Massei Degli Aitanti
Illustre famiglia lucchese, ricordata fin dal secolo XIII come proveniente da Pietrasanta, cui dette il nome Aitante di Vanni, cavaliere del comune di Lucca nel secolo XVI. Ebbe numerosi Anziani e Gonfalonieri nella Repubblica dal 1393 al 1783; per ciò fu ascritta nel Libro d'Oro del 1628. I più noti della famiglia sono: nel secolo XVI Girolamo, lodato pittore, e Poalino, riordinatore dell'Archivio pubblico; nel XVII Alessandro, ambasciatore nel 1646 alla Corte di Spagna ed uomo di grande pietà, morto nel 1651; Luigi monaco camaldolese, anch'esso di tanta vita, defunto nel 1679; nel secolo XVIII Bianca Teresa di Pietro, moglie di Buonviso Buonvisi, benefattrice insigne, morta nel 1714, e Bartolomeo, nunzio apostolico a Parigi, eletto cardinale nel 1733. Masseo, di Giuliano, fu capitano delle cerne nel 1383; Nicolao, di Pietro, prese parte di comando nella guerra di Siena fra le milizie di Cosimo I dei Medici. Negli studi e nella... Continuará
vita pubblica lasciò bella fama Carlo, di Pier Francesco e di Laura Burlamacchi (1793-1881), patriota cospiratore giurista e storico, filantropo ed agronomo prefetto di Grosseto del Governo Provvisorio Toscano, deputato dell'Assemblea Costituente Toscana, deputato dell'Assemblea Costituente Toscana e nel Parlamento del regno, poi senatore. La sua opera più notevole è "La Storia Civile di Lucca". Lucca, 1878. La famiglia Massei Degli Aitanti fu iscritta nel Libro d'Oro del 1826 del Ducato Borbonico col grado di nobiltà patrizia ereditaria in Pier Francesco, di Carlo Luigi. Giovanni, diPier Francesco, fu decorato dal sommo Pontefice Pio VIII del titolo di Conte trasmissibile ai suoi discendenti. La famiglia è iscritta nell'Elenco Ufficiale coi titoli di Conte (m.), Nobile di Bologna (mf.), Patrizio di Lucca (mf.) nella discendenza da Francesco e Giovanni, di Giovanni; ed è rappresentata da: Albeto,di Francesco, di Giuseppe. Figli: Francesco di Giovanni. Fratelli: Giorgio, Matilde. Zii. Giovanni Battista e Bianca Motto della famiglia: Deposuit potentes de sede et exaltavit humiles.

Comprar un documento heráldico de Massei Degli Aitanti

Para obtener más información o pregunta, por favor no dude contáctenos:

Escudo de la familia: Massei Degli Aitanti

Escudo de la familia Massei degli Aitanti

1 Blasòn de la familia Massei degli Aitanti

D'oro a tre mazze ferrate al naturale convergenti verso la punta dello scudo. Cimiero: Agnello passante.

Blasone della famiglia Massei degli Aitanti di Toscana e Emilia. Fonte: "Enciclopedia Storico-Nobiliare Italiana di V. SPRETI", vol IV p.476.

Comprar Escudo de la familia

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome

Social Network

Heraldrys Institute on Facebook