1. Home
  2. Búsqueda apellido
  3. Resultados de la búsqueda
  4. Origen del apellido

Origen del apellido Pelletto, país de origen: Italia

Nobleza: Cavalieri - Nobili
Rastro heráldico de la familia: Pelletto
Corona de la nobleza Pelletto
Appartennero alla prima nobiltà di Asti; ebbero sin da remotissimo tempo i feudi di Cossonbrato e Costazzone, con Soglio, Dacio, Torre di Valgarera ecc. Raimondo seguì goffredo di Buglione all'impresa di Terrasanta. Oberto fu capitano del popolo di Cherasco nel 1294; Enrico, capo dei Ghibellini nel 1304; Benedetto cavaliere aurato; Melchiorre podestà di Milano verso il 1340; Giovanni suo contemporaneo, fu podestà di Pavia; Melchiorre vescovo di Scutari nel 1388 e governatore di Norcia e di Assisi; Gian-Francesco cavaliere di Malta valoroso capitano, ucciso dai Turchi nel 1371; Antonio fu balì di Nerosa nel 1327; Orazio balì di S. Eufemia e generale delle galere morto nel 1299. Altro ramo. Famosi banchieri, possedevano già verso la fine del XIII secolo il feudo di Valgorrera. Nel 1357 Domenico fu investito di Cortanzone, e più tardi la famiglia ebbe Cossombrá, Burio e Soglio. Alessandro, cavaliere Mauris, fu maggiordomo del Duca di Savoia e... Continuará
generale delle poste. Motto della famiglia: Ni trop ni peu.
Comprar un documento heráldico de Pelletto

Para obtener más información o pregunta, por favor no dude contáctenos:

Escudo de la familia: Pelletto

Blasòn de la familia

Spaccato d'azzurro sopra un partito di rosso e d'argento, ad una scala di cinque piuoli d'oro, attraversante sul tutto, sormontata da tre stelle male ordinate dello stesso.
Comprar Escudo de la familia

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome

Social Network

Heraldrys Institute on Facebook