1. Home
  2. Búsqueda apellido
  3. Resultados de la búsqueda
  4. Origen del apellido

Origen del apellido Ragano, país de origen: Italia

Nobleza: Conti - Nobili - Principi
Rastro heráldico de la familia: Ragano
Corona de la nobleza Ragano
I primi indizi della presenza nel tortonese e luoghi vicini, della famiglia Ragano, si hanno da alcuni documenti della fine del secolo XI: un Pagano di Voghera, non meglio identificato, sottoscrive il 14 febbraio 1090 con altri uomini di Bagnolo l'obbligo di corrispondere un censo annuo alla chiesa dei SS. Lorenzo Sisto e Innocenzo di Tortona per l'uso del bosco di Malavoda; Maria, del fu Pietro, vende con atto del 24 aprile 1106 alla chiesa di S. Eusebio di Vercelli, dei beni situati nel territorio della città; Enrico è teste in atto del 13 maggio 1118, ove i fratelli Bovo ed Anselmo, cedono in detto luogo beni a Bellencio di Robbio. Nel 1122 quaranta tra le più ricche e potenti famiglie patrizie, Ragano compresi, costiuiscono il comune Signorile di Tortona ed un decennio dopo, del 1132, un Ragano era console della città, Allegro, credendario e consigliere, in atto del 3... Continuará
giugno 1197 giura di osservare il trattato di pace stipulato tra Genova e Tortona per 29 anni; l'11 maggio 1198 delibera in merito ad una somma di denaro che il comune di Tortona riceve a mutuo dai fratelli Loterengo; il 26 agosto 1198 giura unitamente ad altri cittadini tortonesi, l'osservanza dei capitoli proposti dai consoli pavesi relativi alle contese insorte tra Genova e Tortona; con atto del 27 agosto 1198 delibera la cessione al comune di Genova di ogni diritto su Gavi e Parodi; appare in atto del 27 marzo 1199 ove i consoli del comune di Tortona promettono di osservare i capitoli de pace stabiliti dai consoli pavesi in merito a dette divergenze tra Genova e Tortona ed in quello del 3 giugno 1207 ove il comune di Tortona cede agli abati di S. Marziano e di S. Stefano nonché ad un gruppo di privati la terza parte di un acquedotto per costruirvi mulini; nel Vol. II delle Carte Capitolari, P. di Casasco vivente nel 1180 appare nell'elenco dei tributari di censo al Capitolo della Cattedrale; tra gli uomini di Montechiaro Andrea Ragano presta fedeltà agli alessandrini, con atto del 3 ottobre 1210. Simone e Nicola, credendari e consiglieri del comune di Tortona, deliberano in merito alla somma di lire 1000 che i consoli con atto del 16 maggio 1224 si obbligano versare al Marchese del Bosco a saldo dell'acquisto del luogo omonimo; gli stessi deliberano il 6 gennaio 1235 in merito alla nomina del Sig. Lantelmo di Cione degli accordi che il comune di Tortona stringe il 7 agosto 1241 con quello di Pontecurone; Pagano de Paganus, credendario, partecipa il 20 aprile 1269 alla nomina di un procuratore in causa col comune di Pavia per la Bagnolasca ; Tedisio Ragano, credendario del comune di Voghera appare in atto del 5 settembre 1275 in cui Tetono Cane cede a terzi un suo credito verso detto Comune.
Comprar un documento heráldico de Ragano

Para obtener más información o pregunta, por favor no dude contáctenos:

Escudo de la familia: Ragano

Blasòn de la familia

Di rosso al castello d'argento torricellato di due pezzi a due palche merlati alla guelfa, murato di nero aperto del campo, accompagnato in capo tra le due torri da una testa di moro al naturale fasciata d'argento; col capo d'oro all'aquila coronata di nero.
Comprar Escudo de la familia

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome

Social Network

Heraldrys Institute on Facebook