1. Home
  2. Búsqueda apellido
  3. Resultados de la búsqueda
  4. Origen del apellido

Búsqueda apellido

Resultados de la búsqueda:
Spanò (Italia - Sicilia - Calabria) Nobili - BaroniSpano (Italia) Baroni - Conti - NobiliSpanò (Italia - Calabria - Calabria) Nobili - BaroniSpanocchi (Italia) Nobili Spanrad (Deutschland) Adelsfamilie - RitterSpanraytel (Deutschland) Adelsfamilie - RitterSpanrinck (Deutschland) Adelsfamilie - RitterSpanring (Deutschland) Adelsfamilie - RitterSpänsberger (Deutschland) Adelsfamilie - RitterSpanseel (Deutschland) Adelsfamilie - RitterSpanseil (Deutschland) Adelsfamilie

Origen del apellido Spanò, país de origen: Italia - Calabria

Nobleza: Nobili - Baroni
Rastro heráldico de la familia: Spanò
Ordene su documento heráldico ahora
Corona de la nobleza Spanò
Di questo antico e nobile casato abbiamo una documentazione completa in pdf per gentile concessione del Barone Diego Pantaleone Francesco Spanò.

Antica ed assai nobile famiglia di Reggio Calabria, compresa tra le sei storiche di tale città, di origine greca, propagatasi, nel corso dei secoli, in diverse regioni d'Italia. La chiara nobiltà della casata risulta confermata dalla sua presenza nella pregevole opera "Il Dizionario storico-blasonico delle famiglie nobili e notabili italiane estinte e fiorenti", del genealogista Giovan Battista di Crollalanza, pubblicata a Pisa nel 1886 in tre volumi, di oltre 1400 pagine. D’altronde, tal famiglia, nel dispiegarsi dei lustri, sempre è riuscita a produrre una serie di uomini che hanno reso illustre il suo nome, nei pubblici impieghi, nelle professioni liberali ed ecclesiastiche e nel servizio militare. Fra questi, senza nulla levar al valore degli omessi, contasi: Giovanni-Alfonso, uno dei due sindaci nobili di Reggio Calabria, nel 1431; Agamennone che, nel 1571-72, ebbe la stessa carica e che fu uno dei 33 patrizi fondatori della Congregazione dell'Annunziata; Francesco, scrittore e poeta; Giovanni Domenico, sindaco di Reggio Calabria nel 1658; Giuseppe, con la stessa carica 1681; Don Mariano, storico e letterato, canonico; altro Agamennone che, nel 1799, fu generale dell'armata della Repubblica Partenopea. Diego Pantaleone Francesco Spanò, figlio di Mario e Carmela Mazzacuva di Montebello Jonico, nato a Reggio Calabria il 01 aprile 1958, è stato confermato, da S.A.R. Guerrino Perna dei Paleologo Laskaris di Cefalonia, decreto n.04/16 del 05/02/2016, nel titolo nobiliare di Barone con il predicato di Tre Mulini ed il trattamento di Eccellenza, titolo posseduto dal Suoi Avi Antonio e Mario, col diritto di trasmetterlo in perpetuo in linea maschile o femminile di primogenitura della linea prossimiore, con la concessione ai rami "Cadetti/Collaterali" sia maschili che femminili di portare il titolo di "Nobile dei Tre Mulini" e in ogni caso quello di "Don" e di "Donna". Si aggiunge a ciò il privilegio di poter usare pacificamente e pubblicamente lo stemma gentilizio sotto descritto, con tutti gli onori, dignità, qualità, immunità e rango (anno Domini 2016, ...

... Continuará

Para obtener más información o pregunta, por favor no dude contáctenos:

Escudo de la familia: Spanò

Ordene ahora Su Escudo de Armas
Escudo de la familia Spanò

1 Blasòn de la familia Spanò

Di questo antico e nobile casato abbiamo una documentazione araldica, genealogica e notarile completa in pdf per gentile concessione del Barone Diego Pantaleone Francesco Spanò.

Decreto n.04/16 del 05/02/2016 di Sua Altezza Reale il Principe Guerrino Perna dei Paleologo Laskaris di Cefalonia

Scudo sannitico. D’azzurro, all’albero di palma d’oro, sormontato da un crescente montante d’argento, sinistrato da un leone d’oro controrampante al tronco e addestrato da tre ruote di mulino disposte 2 e 1 d’argento. Il tutto è timbrato da un elmo di Barone, posto in ¾ a destra, cimato da una corona baronale, sormontata da dodici perle, sette visibili. Motto: DEO GRATIAS, che è in lettere maiuscole lapidarie romane, è caricato su di un cartiglio svolazzante al naturale, foderato di rosso.

Escudo de la familia Spanò

2 Blasòn de la familia Spanò

Arma antica della famiglia Spanò nobile in Calabria; fonte "Dizionario storico blasonico delle famiglie nobili e notabili italiane estinte e fiorenti" vol. secondo, pag. 550, compilato dal Comm. G.B. di Crollalanza, edito presso la direzione del giornale araldico, Pisa 1888.

D’azzurro, all’albero di palma d’oro, sormontato da un crescente montante d’argento, sinistrato da un leone d’oro controrampante al tronco.

Compre ahora la investigación heráldica histórica profesional del origen de Su Apellido con el título de nobleza y el escudo de armas.
Loading...

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2017 - 2018 Heraldrys Institute of Rome