1. Home
  2. Búsqueda apellido
  3. Resultados de la búsqueda
  4. Origen del apellido Stival

Apellido: Stival

Dossier: 21865
Idioma del texto: Italiano
Nobleza: Nobili - Conti
Nobles en: Italia


Vista previa heráldica y genealógica de la familia :
Stival

Comprar

Corona de la nobleza StivalAntica famiglia veneta, di chiara ed avita nobiltà, propagatasi, nel corso dei secoli, in diverse regioni d'Italia. Originari del ducato di Svevia, gli Stival risultano ascritti all'antica nobiltà germanica, gli Uradel, fin dal XIII secolo. Nello stesso secolo, da Carlo IV (1346-1378) gli venne assegnato lo stemma imperiale, simbolo di chiara nobiltà. Nel XVI secolo, tal famiglia passò in Treviso ove, nel 1570, venne ascritta a quel Consiglio nobile, oggi cessato, ed insignita del titolo Comitale, dal Senato Veneto con Ducale 30 Marzo 1689, come premio per i servigi resi allo stato nella guerra di Candia. D'altronde, tal famiglia, nel dispiegarsi dei lustri, sempre è riuscita a produrre una serie di uomini che hanno reso illustre il suo nome, nei pubblici impieghi, nelle professioni liberali ed ecclesiastiche e nel servizio militare. Fra questi, senza nulla levar al valore degli omessi, contasi: Tancredi, ambasciatore ordinario della Repubblica Veneta, vivente nel 1587; Girolamo, ...
Continuará

Blasón Stival

Escudo de la familia Stival

1 Escudo de la familia Stival

Fonte: Archivio Storico di Heraldrys Institute of Rome.

D'argento al leone illeopardito di nero.

Comprar
Verba Volant, Scripta Manent
(Las palabras vuelan, lo escrito queda)
Compra ahora un Documento Heráldico Profesional

Confíe la historia de su apellido a los profesionales de la heráldica

Ver los Pergaminos

Búsqueda apellido

Cómo hacer una investigación heráldica preliminar

Es posible hacer una investigación preliminar en nuestro archivo. Cerca de 100,000 rastros heráldicos, orígenes de apellidos, escudo de armas y blasónes están disponibles sin cargo. Simplemente escriba el apellido deseado en el siguiente formulario y presione enter.


Heraldrys Institute of Rome on Facebook