1. Home
  2. Ricerca Cognome
  3. Risultato della Ricerca
  4. Origine del cognome

Ricerca Cognome

Risultato della Ricerca:
Adorni Braccesi (Italia) PatriziAdorno (Italia) Patrizi Adorno (Portugal - Xerez de la Frontera) Senhores - Família NobreAdorno (España) Señores - Caballeros - Familia NobleAdorno (Deutschland) Adelsfamilie - RitterAdoro (Italia) Conti - NobiliAdosio (Italia) Nobili Adossi (Italia) Nobili Adot (España - Banabarre) Señores - Caballeros - Familia NobleAdotti (Italia) NobiliAdoue (France - Comminges) Famille Noble - Chevaliers - Seigneurs

Origine del cognome Adorni Braccesi, provenienza: Italia

Nobiltà: Patrizi
Traccia araldica della famiglia: Adorni Braccesi
Ordina adesso il Tuo Documento Araldico
Corona nobiliare Adorni Braccesi
Famiglia originaria di Cascina, un ramo della quale assunse il cognome da un Adorno vissuto nel XV secolo. Il cognome Braccesi fu aggiunto nel 1771 per testamento di Francesco Aurelio Braccesi, ultimo di questa famiglia. Giovanni da Cascina, padre del detto Adorno, fu podestà dell'isola del Giglio nel 1385, e rivestì la carica di Anziano in Pisa nel 1392 e 1402. Furono ascritti al Patriziato pisano (mf.) con rescritto 26 febbraio 1819. La bibliografia di questa famiglia viene menzionata dal Marchese Vittorio Spreti, nella sua Enciclopedia Storico-Nobiliare Italiana stampato in Milano nel 1936. Raccogliendo manoscritti di contenuto araldico e nobiliare-genealogico, tra le biblioteche ed in moltissimi archivi pubblici e privati. Le testimonianze e i documenti raccolti per la formazione dell'opera in questione sono state trasmesse dalla famiglia stessa. Così come risulta dalla Rivista Araldica edita dal Collegio Araldico di Roma. L'unione delle due famiglie avvenne nel 1771 per il ...
... Continua

Per informazioni non esiti a contattare il nostro esperto Araldico:

Stemma della famiglia: Adorni Braccesi

Ordina adesso il Tuo Stemma Nobiliare
Stemma  della famiglia Adorni Braccesi

1 Blasone della famiglia Adorni Braccesi

Adorni Braccesi di Pisa; la figura nella parte alta del 2° punto potrebbe identificarsi come un capo d'Angiò cucito sul campo d'azzurro, anche se in alcuni esemplari varia il numero dei gigli e dei pendenti del lambello. Lo scaccato si riferisce all'arma della famiglia Adorni di Genova (d'oro, alla banda scaccata di tre file d'azzurro e d'argento). Fonte: "Raccolta Ceramelli Papiani" custodita presso l'archivio di stato di Firenze, fasc. 4962.

Partito: nel 1° partito: a) di rosso, alla bandiera spiegata d'argento, b) scaccato di tre file di nero e d'argento; nel 2° d'azzurro, al destrocherio vestito di rosso, impugnante in sbarra con la mano di carnagione una spada alta al naturale, guarnita d'oro, sormontato da tre gigli d'oro, ordinati fra i quattro pendenti di un lambello di rosso.

Ordina la ricerca professionale araldica storica dell'origine del Tuo Cognome con il Titolo Nobiliare e lo stemma.
Loading...

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2017 - 2018 Heraldrys Institute of Rome