Heraldrys Institute of Rome
Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español
  1. Home
  2. Ricerca Cognome
  3. Risultato della Ricerca
  4. Origine del cognome

Origine del cognome Criscuoli, provenienza: Italia

Titolo: Nobili - Patrizi - Baroni
Variazioni cognome: Criscuolo - Crisconio
Traccia araldica della famiglia: Criscuoli
Variazioni cognome: Criscuolo - Crisconio
Corona nobiliare Criscuoli Antica ed assai nobile famiglia della costiera amalfitana, detta originariamente Crisconio poi Criscuolo e infine nota col cognome attuale, di chiara ed avita virtù, propagatasi, nel corso dei secoli, in diverse regioni d'Italia. La famiglia ha goduto nobiltà in Amalfi, Ravello, Scala, Castellammare di Stabia ed in Napoli ed i suoi membri furono fregiati del titolo di Baroni. Ad Amalfi fu ascritta al Patriziato cittadino sin dai tempi della sua fondazione ed ebbe tombe gentilizie in quel Duomo. La famiglia è inoltre annoverata tra le illustri casate mutuarie alla Regia Corte Angioina. D’altronde, tal famiglia, nel dispiegarsi dei lustri, sempre è riuscita a produrre una serie di uomini che hanno reso illustre il suo nome, nei pubblici impieghi, nelle professioni liberali ed ecclesiastiche e nel servizio militare. Fra questi, senza nulla levar al valore degli omessi, contasi: Rinaldo, che fu feudatario nel 1279; Meliorati, il quale era proprietario di navi da... Continua

trasporto di grano, per le Crociate nel 1318; Petrillo, il quale fu familiare di Re Ladislao nel 1390; Filippo, che fu Console di Amalfi ad Alessandria d'Egitto, nel 1300. Questa casata ebbe poi dei Giudici annali, dei Cavalieri stipendiati dalla Corte di Carlo I di Angiò. A questa famiglia appartenne anche quell'Alfonso, nato nel 1860 circa, padre di Mario, Cavaliere della Corona d'Italia, nato a Castellammare di Stabia il 21 marzo 1897, sposato con Renata Chierici, e morto a Roma, il 3 Aprile 1950. Da una analisi cromatica dello stemma, possiamo, infine, ricavare alcune importanti informazioni sulle virtù associate a tal cognome. L'azzurro essendo il colore del cielo, rappresenta la gloria, la virtù e la fermezza incorruttibile; la rosa dimostra la grazia, la bellezza, l’onore incontaminato, la soavità dei costumi, la magnificenza, la grandezza di nobiltà e il merito conosciuto; l'oro, il più nobile dei metalli, è simbolo di ricchezza, comando, potenza. I cognomi così antichi, senza dubbio alcuno, rendono decoro non solo alle famiglie ma anche alle città che li hanno accolti; pare siano, infatti, molto riguardevoli i soggetti viventi di questa famiglia che, con tanto decoro, sostentano questo nobile cognome, che ha avuto vari soggetti illustri.


Compra un documento araldico su Criscuoli

Per informazioni non esiti a contattare il nostro esperto Araldico:

Stemma della famiglia: Criscuoli
Variazioni cognome: Criscuolo - Crisconio

Stemma  della famiglia Criscuolo

1 Blasone della famiglia Criscuolo

D'azzurro, al fascio palo d'oro, accompagnato da cinque rose d'oro, disposte 3, 1 e 1. Lo scudo accollato all'aquila bianca dell'Impero Bizantino, coronata all'imperiale. Sullo scudo corona di Patrizio con cinque fioroni.

Crisuolo, Criscuoli o Crisconio della Campania. Fonte: Archivio Storico di Heraldrys Institute of Rome.

Compra una riproduzione dello Stemma

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome

Social Network

Heraldrys Institute on Facebook