1. Home
  2. Ricerca Cognome
  3. Risultato della Ricerca
  4. Origine del cognome De Marziani

Cognome: De Marziani

Dossier: 821271
Lingua del testo: Italiano
Nobiltà: Conti - Nobili - Principi
Nobili in: Italia


Traccia araldica :
De Marziani

Acquista

Corona nobiliare De MarzianiAntica famiglia originaria di Capua, riconosciuta nel 1764 di nobiltà generosa nelle prove d'ammissione a cadetto militare nei reggimenti nazionali fatte da Michele Marziani. E' iscritta nell'Elenco Ufficiale Italiano col titolo di nobile (mf.) in persona di Filippo, di Nicola, di Michele. Figli: a) Nicola, b) Melania, c) Anna. Altro ramo. Nobile famiglia originaria di Capua, a cui Mugnos dà per ceppo in Sicilia un Guido De Marziani, gentiluomo capuano ai servigi della regina Bianca, col carico di segretario e consigliere, poi con quello di maestro razionale della Camera Reginale stabilendosi in Siracusa. Un Pierantonio, di lui figlio, da re Alfonso ottenne la capitania di Castrogiovanni, casandosi in quella città. Dal Villabianca intanto sappiamo che un Antonino De Marziani fu marchese di Motta-Camastra 1633; un Antonio primo principe di Furnari 1692, e che acquistò la terra e baronia della Roccella; un Lorenzo investito 1712, governatore del Monte di Pietà 1744-45; ...
Continua

Blasone De Marziani

Stemma della famiglia De Marziani

Stemma della famiglia

Troncato di rosso e di verde al leone dell'uno nell'altro impugnante con la branca destra un martello d'oro.

Acquista
Verba Volant, Scripta Manent
(Le parole volano, gli scritti rimangono)
Compra ora un documento araldico professionale

Stiamo costruendo il più grande archivio digitale di stemmi al mondo
assicura un posto alla Tua Famiglia

Vai al Catalogo

Ricerca Cognome

Come fare una ricerca araldica preliminare

É possibile fare una ricerca preliminare all'interno del nostro archivio. Circa 100.000 tracce araldiche, origini dei cognomi, blasoni e stemmi nobiliari sono disponibili gratuitamente. Basta scrivere il cognome desiderato nella form qui sotto e premere invio.


Heraldrys Institute of Rome on Facebook