1. Home
  2. Ricerca Cognome
  3. Risultato della Ricerca
  4. Origine del cognome Denunziante

Cognome: Denunziante

Dossier: 821401
Lingua del testo: Italiano
Nobiltà: Nobili - Cavalieri - Marchesi - Duchi
Nobili in: Italia


Traccia araldica :
Denunziante

Acquista

Corona nobiliare DenunzianteFamiglia campana, originaria di Campagna, in Principato Citra, propagatasi, nel corso dei secoli, in diverse regioni d'Italia, il quale risulta diviso nei rami di Mignano, dei marchesi di Albano, dei marchesi di Mottola e dei Nunziante d'Afflitto. Tal casato raggiunse la nobiltà, però, solamente al principio del secolo decimo nono, grazie a Vito Denunziante, che, in tempi assai brevi, acquisì titoli e benemerenze. Il nostro Vito nacque a Campagna d'Eboli il 12 aprile 1775 ed abbracciò la carriera militare, divenendo tenente generale, quartier mastro generale dei RR. Eserciti e Ministro di Stato. Riuscì a dare lustro al proprio nome già nel 1799, ovvero quando, in qualità di semplice alfiere contribuì alla disfatta della Repubblica Napoletana ed alla restaurazione del Regno. Indi, divenne uno dei più valorosi comandanti di re Ferdinando IV di Borbone. Lo stesso sovrano, nel 1816, lo decorò il titolo di marchese di San Ferdinando, paese in provincia ...
Continua

Blasone Denunziante

Stemma della famiglia Denunziante

Stemma della famiglia

D'azzurro al colombo d'argento in volo, portante un ramo d'olivo nel becco ed accompagnato in capo da 3 stelle (5) d'argento male ordinate.

Acquista
Verba Volant, Scripta Manent
(Le parole volano, gli scritti rimangono)
Compra ora un documento araldico professionale

Stiamo costruendo il più grande archivio digitale di stemmi al mondo
assicura un posto alla Tua Famiglia

Vai al Catalogo

Ricerca Cognome

Come fare una ricerca araldica preliminare

É possibile fare una ricerca preliminare all'interno del nostro archivio. Circa 100.000 tracce araldiche, origini dei cognomi, blasoni e stemmi nobiliari sono disponibili gratuitamente. Basta scrivere il cognome desiderato nella form qui sotto e premere invio.


Heraldrys Institute of Rome on Facebook