1. Home
  2. Ricerca Cognome
  3. Risultato della Ricerca
  4. Origine del cognome Di Bono

Cognome: Di Bono

Dossier: 821849
Lingua del testo: Italiano
Nobiltà: Conti - Marchesi - Nobili
Nobili in: Italia


Traccia araldica :
Di Bono

Acquista

Corona nobiliare Di BonoAntica famiglia, originaria di Parma, le cui prime vestigia rimandano al secolo XIII, nel quale appaiono, in rogiti di compravendita di immobili, alcuni personaggi di tal casato. Pietro "Bonus" de Di Bono fu uno dei capi della rivolta del 1477 contro la fazione dei Rossi di Parma (Angeli, La historia di Parma, Parma, Viotto, 1591, lib. IV, pag. 396); Genesio figura nell'elenco degli anziani della "squadra ducale" negli statuti Parmensi del 1494 (Statuta magnificae civit. Parma, Parmae, Ang. Ugoletus, MCCCCXCIIII, c.1) e dopo di lui nelle Provigioni comunali sono elencati come membri dell'anzianato un Benedetto, un Alessandro, un Giovanni, un Francesco, un Pietro, un Cosmo e un Bartolomeo, capo degli anziani. Nella: "Matricola dei notai di Parma" si trovano inscritti: Pietro di Antonio all'an. 1430, Giovanni di Pietro, an. 1469, Genesio di Pietro, an. 1476, Cosma di Pietro, an. 1481, Sigismondo di Pietro, 1486, Benedetto di Genesio, an. 1505, Giangaspare ...
Continua

Blasone Di Bono

Stemma della famiglia Di Bono

Stemma della famiglia

D'azzurro ad un monte di rosso sostenente una palla d'argento accompagnata da tre stelle dello stesso, poste in sbarra da due a destra e una a sinistra.

Acquista
Verba Volant, Scripta Manent
(Le parole volano, gli scritti rimangono)
Compra ora un documento araldico professionale

Ogni cognome ha una storia che merita di esser raccontata
Rendi immortale quella della tua famiglia

Vai al Catalogo

Ricerca Cognome

Come fare una ricerca araldica preliminare

É possibile fare una ricerca preliminare all'interno del nostro archivio. Circa 100.000 tracce araldiche, origini dei cognomi, blasoni e stemmi nobiliari sono disponibili gratuitamente. Basta scrivere il cognome desiderato nella form qui sotto e premere invio.


Heraldrys Institute of Rome on Facebook