1. Home
  2. Ricerca Cognome
  3. Risultato della Ricerca
  4. Origine del cognome

Ricerca Cognome

Origine del cognome Di Motta, provenienza: Italia

Nobiltà: Baroni
Traccia araldica della famiglia: Di Motta
Corona nobiliare Di Motta
Nobile famiglia di Nicosia. Un Giacomo, acquistò il feudo di San Silvestro, ne ottenne investitura a 18 agosto 1777 e fu giurato di Nicosia nel 1798-99; Gaetano, figlio del precedente ebbe investitura di San Silvestro a I agosto 1809. Con D.M. del 27 agosto 1879, il titolo di barone di San Silvestro venne riconosciuto in persona di Giorgio di Salvatore. Gaetano, di Giorgio, come marito di Maria Viola Speciale, è barone di Salinella, titolo che fu riconosciuto alla detta signora con D.M. del 4 settembre 1883. Giuseppe senatore nel 1786. Francesco vicario apostolico di quella diocesi. Altra famiglia deriva dallo stesso ceppo dal quale provengono i Visconti Modrone ed ha comune con questi tutta la prima parte della genealogia, dal capostipite Uberto, fino a Gio. Battista, marito di Regola, figlia di Guido Galeazzi di Siena. Dal predetto Gio. Battista, come si accenna nell'articolo relativo ai Visconti Modrone, nacquero Francesco e ...
... Continua
Compra un documento araldico sulla famiglia Di Motta

Per informazioni non esiti a contattare il nostro esperto Araldico:

Stemma della famiglia: Di Motta

Blasone della famiglia

Trinciato di azzurro e d'argento, il primo caricato di tre stelle di 8 raggi d'argento, due ordinate in fascia, la terza sotto la seconda, alla banda di porpora, attraversante sulla trinciatura.
Compra una riproduzione dello Stemma

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome

Social Network

Heraldrys Institute on Facebook