1. Home
  2. Ricerca Cognome
  3. Risultato della Ricerca
  4. Origine del cognome

Ricerca Cognome

Origine del cognome Diarca, provenienza: Italia

Nobiltà: Conti - Nobili
Traccia araldica della famiglia: Diarca
Corona nobiliare Diarca Famiglia del regno di Leon, un cui ramo si trasferì a Sassari agli inizi del sec. XVI con un Francesco, ufficiale che si segnalò combattendo contro i turchi. Nei decenni successivi si diramarono ad Alghero e a Ozieri e furono ammessi allo stamento militare nel 1558, durante il parlamento Madrigal. Nel 1594 ottennero il riconoscimento della nobiltà con un Giovanni nipote di Francesco: i suoi figli formarono diversi rami della famiglia. Francesco continuò a risiedere a Sassari e nel 1609 acquistò dai Ravaneda la Baronia di monti, ma la sua discendenza si estinse nel corso del secolo XVII e il feudo passò in eredità ai Manca. Matteo continuò la famiglia, alcuni dei suoi figli furono coinvolti nella vicenda del marchese di Cea. Uno di essi, un Giovanni, sposata una Guiò, si trasferì ad Alghero dove i suoi discendenti continuarono a risiedere fino all'estinzione della famiglia che avvenne nella seconda metà... Continua

del sec. XVIII. Altro ramo. Antica e nobile famiglia originaria della Sardegna. Un Giovanni Diarca di Bitti autore di un'opera famosa "De Sanctis Sardiniae", appartiene forse a questa famiglia. Altro ramo. Di origine longobarda, ebbe la contea di Bufone. Diversi della famiglia furono creati Conti Palatini e Senatori di Roma. Si estinse sul finire del secolo XVIII.


Compra un documento araldico sulla famiglia Diarca

Per informazioni non esiti a contattare il nostro esperto Araldico:

Stemma della famiglia: Diarca

Blasone della famiglia

D'azzurro al giglio di giardino fiorito di 6 pezzi, nodrito sulla cima d'un monte di tre vette verdeggiante, il tutto al naturale, ed esso giglio accostato da sei stelle di oro di 6, tre per lato e poste l'una sull'altra.
Compra una riproduzione dello Stemma

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome

Social Network

Heraldrys Institute on Facebook