1. Home
  2. Ricerca Cognome
  3. Risultato della Ricerca
  4. Origine del cognome

Ricerca Cognome

Origine del cognome Dicecchi, provenienza: Italia

Nobiltà: Nobili - Cavalieri
Traccia araldica della famiglia: Dicecchi
Corona nobiliare Dicecchi
La genealogia di questa famiglia può essere seguita sin dal 1391, quando un Piero, di Francesco, di Andrea Dicecchi, era castellano della fortezza di Monte. Suo figlio Lorenzo, nel 1436, era tra i Priori di Pescia e da allora in poi la famiglia godette costantemente di questa carica, fino a che l'ultimo dei Granduca medicei la innalzò all'onore del gonfalonierato. Nel 1637 il canonico Giovanbattista, di Antonio Dicecchi, aveva fondata una commenda nell'ordine di S.Stefano, di cui fu il primo investito suo fratello Francesco, e che fu poi goduta dai discendenti diretti di questo. I membri della famiglia si dedicarono per la maggior parte alla carriera delle armi, in cui fra gli altri si distinse il colonnello Francesco, di Antonio, che fu comandante della fortezza di Pisa dal 1736 fino alla sua morte. In considerazione di tutto ciò il Granduca, con decreto del 9 settembre 1771, ordinava la iscrizione della ...
... Continua
Compra un documento araldico sulla famiglia Dicecchi

Per informazioni non esiti a contattare il nostro esperto Araldico:

Stemma della famiglia: Dicecchi

Blasone della famiglia

D'azzurro, al cane retroguardante d'argento collarinato di rosso, ascendente un monte di sei cime d'oro, con il capo cucito d'Angiò.
Blasone della famiglia Cecchi di Firenze, Santa Maria Novella, Lion rosso. Il capo d'Angiò potrebbe essere legato alla nomina a segretario regio in Francia per Francesco di Neri Cecchi nel 1461. Fonte: "Raccolta Ceramelli Papiani" custodita presso l'archivio di stato di Firenze, fasc.1367.
Compra una riproduzione dello Stemma

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome

Social Network

Heraldrys Institute on Facebook