1. Home
  2. Ricerca Cognome
  3. Risultato della Ricerca
  4. Origine del cognome

Ricerca Cognome

Origine del cognome Dicittadini, provenienza: Italia

Nobiltà: Nobili
Traccia araldica della famiglia: Dicittadini
Corona nobiliare Dicittadini Nell'anno 1329 fu Capitano del Popolo di Siena. M. Paolo di Pietro di M. Girolamo Cittadini di Terni, come constsa da Registri dell'Archivio di Siena. Nell'anno 1352 M. Oderico di Nicola di Cittadini di Terni fu giudice del Malefizio in d. Città, apparisce come sopra. Misser Francesco Cittadini da Terni nel 1342 fu Giudice del Capitano del Popolo di Siena, come apparisce sopra. Menas de Cittadinis, die 10 Maj 1228 praestitit Juramentum pro Communitale Interamnas da Favorem Communitatis Tudenti pro solutione Tributi, ut in Archivio Veteri Comminitatis Tudenti sub. d° anno. Matteo di Giovanni Cittadini, Capitano del Popolo di Orvieto; Cipriano Manente nell'Istorie d'Orvieto lib. 2 cart. 133. Di Mons. Filensio Cittadini, vescovo di Murone, fa menzione Rodoano de Spolijs Ecclesiasticis fol. 24, 9, 1, n.° 20, vers, item pro rata, dove lo dichiara di Famiglia nobile, ed il medesimo Mons Filesio è stato Vicario di San Carlo in... Continua
S. M. Maggiore. Lo dice Paolo de Angelis nella Storia di S. M. Maggiore, lib. 3, cap. 5. Nel teatro della nobiltà d'Italia di Flaminio Rosci si nomina per Nobile a casa Cittadini di Terni. Il padre di Mons. Filesio, chiamato Mariano fu Maggiordomo della b. m. del Card. Ridolfo Pio Card. di Carpi. Fu a parte questa Famiglia, in alcune jurisdizioni Laicali dell'Abbadia di Farfa, siccome si raccoglie da uno istromento rogato da Ascanio Staturio di Toffia, sotto li 28 d'ottobre del 1370, in cui apparisce che Gio. Raimondo Cittadini in suo nome, e d'ogni altro della sua famiglia per una parte ed in nome dell'Ill.mo Card. Farnese commendatario e dell'Abate e Monaci, per l'altra parte, loca le predette giurisdizioni, ed ebbe dominio de Castello di S. Natoglia nella d. Abbadia di Farfa sino al tempo di Giovanni del qm. Galeazzo cittadini, che fu padre del soprad. Mariano ed avo del già menzionato Vescovo di Muro, di Giovanni fratello carnale di d. Vescovo. Giovaani fi9gliolo de pred. Mariano. Fu famosissimo Giureconsulto, ed Avvocato celeberrimo nella Corte di Roma di che ne fa larga testimonianza Mons. Coccino di b. m. e nelle sue decisioni impresse nella decisione nella quale fa menzione dell'autorità del predetto. Dal pred. Giovanni è nato Gaspare Giurisconsulto oggi vivente e sin qui stato Aud. General e della Provincia della Marca, mentre fu G memoria in riguardo della dipendenza antica e della servitù di tanti anni del suo maggiore con la parentela, che anco ne' tempi più antichi contrasse questa Casa, ed ultimamente ha sotenuto il vicariato generale di Perugia.

Compra un documento araldico sulla famiglia Dicittadini

Per informazioni non esiti a contattare il nostro esperto Araldico: tel. +39 393 2258835 (orario 10-18) , Sms 24h/24

Stemma della famiglia: Dicittadini

Blasone della famiglia

Troncato semipartito: al primo d'oro all'aquila coronata di nero, al secondo d'argento al monte di verde accompagnato tra tre stelle di rosso male ordinate, al terzo bandato d'oro e di rosso.
Compra una riproduzione dello Stemma

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome

Social Network

Heraldrys Institute on Facebook