1. Home
  2. Ricerca Cognome
  3. Risultato della Ricerca
  4. Origine del cognome

Ricerca Cognome

Origine del cognome Diottallevi, provenienza: Italia

Nobiltà: Marchesi
Traccia araldica della famiglia: Diottallevi
Corona nobiliare Diottallevi
Fu capostipite di questa nobilissima famiglia Diotalevo celebre dottor di legge che da Sassoferrato si portò in Rimini circa al 1356. Fu fregiata del titolo marchionale, e dette alla Chiesa ben cinque vescovi. Scipione-Antonio di Giulio, Gran Conservatore nell'ordine di S. Stefano, ebbe dal Papa Clemente XI la castellania della propria patria. Muzio ed Antonio si dettero al servigio della Repubblica Veneta, e Filippo comandante di corazze fe' prova del suo valore nell'impresa di Portogallo. Numerosi autori della famiglia descrissero eventi e personaggi, attribuirono ad essa varie origini senza alcuna valida attestazione. La moderna critica storica ha, sulla scorta sicura dei documenti, fatto ragione delle artificiose ricostruzioni genealogiche di quegli scrittori che, per compiacente spirito d'adulazione, pretesero far discendere questa famiglia da nobili e antiche prosapie come quella di altre famiglie. Il commendatore G.B. di Crollalanza, nella sua opera " il Dizionario Storico-Blasonico, opera che in vari decenni e con ...
... Continua
Compra un documento araldico sulla famiglia Diottallevi

Per informazioni non esiti a contattare il nostro esperto Araldico:

Stemma della famiglia: Diottallevi

Blasone della famiglia

Di rosso a tre colombe d'argento; col capo di azzurro, cucito, carico di una stella d'oro.
Compra una riproduzione dello Stemma

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome

Social Network

Heraldrys Institute on Facebook