1. Home
  2. Ricerca Cognome
  3. Risultato della Ricerca
  4. Origine del cognome Dipiazza

Cognome: Dipiazza

Dossier: 822285
Lingua del testo: Italiano
Nobiltà: Nobili - Baroni - Conti - Marchesi
Nobili in: Italia


Traccia araldica :
Dipiazza

Acquista

Corona nobiliare DipiazzaAntichissima e nobilissima famiglia, dalla germanica matrice, le cui prime memorie certe risalgono al secolo X, propagatasi, nel corso dei secoli, in Bergamo, Parma, Cremona, Siena ed Asti. Il ramo siciliano del casato, invece, al dir dell'autorevole Mugnos, discese da Piacenza, con Pietro, Bartolomeo e Arniccione, militi al servizio del reggimento Normanno. Da costoro derivarono Corrado, Nicone e Alessandro, che servirono i Regi Svevi. Un Federico, figlio di Corrado, fu uno dei principali Baroni della città di Palermo. Suo figlio Ruggiero fu pretore e giurato nella medesima città. I discendenti di Ruggiero militarono sotto re Ludovico nel 1344, e diedero origine ad altri rami della famiglia, uno dei quali, sul principio del secolo XVI, si stabilì in Monte San Giuliano. Nicola, quasi certamente figlio di Ruggiero, religioso, figura ad Alcamo fra i ribelli del Conte Enrico Ventimiglia. Nel settembre del 1390 aveva ottenuto da Bonifacio IX una riserva di benefici ...
Continua

Blasone Dipiazza

Stemma della famiglia Dipiazza

Stemma della famiglia

Partito; nel primo di rosso, alla mezz'aquila d'argento, coronata dello stesso, uscente dalla partizione; nel secondo d'azzurro, a tre stelle d'oro, ordinate in palo.

Acquista
Verba Volant, Scripta Manent
(Le parole volano, gli scritti rimangono)
Compra ora un documento araldico professionale

Ogni cognome ha una storia che merita di esser raccontata
Rendi immortale quella della tua famiglia

Vai al Catalogo

Ricerca Cognome

Come fare una ricerca araldica preliminare

É possibile fare una ricerca preliminare all'interno del nostro archivio. Circa 100.000 tracce araldiche, origini dei cognomi, blasoni e stemmi nobiliari sono disponibili gratuitamente. Basta scrivere il cognome desiderato nella form qui sotto e premere invio.


Heraldrys Institute of Rome on Facebook