1. Home
  2. Ricerca Cognome
  3. Risultato della Ricerca
  4. Origine del cognome Diseri

Cognome: Diseri

Dossier: 822366
Lingua del testo: Italiano
Nobiltà: Nobili
Nobili in: Italia


Traccia araldica :
Diseri

Acquista

Corona nobiliare DiseriAntica e nobile famiglia di Verona. Il commendator G.B. di Crollalanza riporta la blasonatura di questa famiglia nei volumi del suo Dizionario storico blasonico delle famiglie nobili e notabili italiane. Le famiglie forastiere, le quali dopo il 1420 vennero ad abitare in Verona, e che, avendo possedimenti in città o nel territorio, faceansi inscrivere nel campione dell'estimo, quantunque molte tra loro fossero d'origine illustre, pure salvo qualche caso non venivano aggregate al Nobile Consiglio se non dopo un mezzo secolo ed altre dopo cent'anni, e fin dugento, ed anche più. Quelle che fossero state nobili, appena erano ammesse al Consiglio, divenivano tali. Ma non è da credere che tutte abbiano acquistato la nobiltà nell'anno, in cui cominciarono ad appartenergli; parecchie di loro erano eran già nobili prima dell'esserci ascritte. Altre diramazioni, oltre al basso Veneto, le troviamo anche nel mantovano ed nel ferrarese, nel territorio friulano e triestino, derivano dall'etnico dialettale ...
Continua

Blasone Diseri

Stemma della famiglia Diseri

Stemma della famiglia

Troncato d'argento e di rosso, il primo carico di un braccio di carnagione, movente in palo dalla troncatura, tenente una ghirlanda d'alloro di verde, con le bacche di rosso.

Acquista
Verba Volant, Scripta Manent
(Le parole volano, gli scritti rimangono)
Compra ora un documento araldico professionale

Affida la storia del nome della tua famiglia ai professionisti dell'araldica

Vai al Catalogo

Ricerca Cognome

Come fare una ricerca araldica preliminare

É possibile fare una ricerca preliminare all'interno del nostro archivio. Circa 100.000 tracce araldiche, origini dei cognomi, blasoni e stemmi nobiliari sono disponibili gratuitamente. Basta scrivere il cognome desiderato nella form qui sotto e premere invio.


Heraldrys Institute of Rome on Facebook