1. Home
  2. Ricerca Cognome
  3. Risultato della Ricerca
  4. Origine del cognome

Ricerca Cognome

Origine del cognome Doimi, provenienza: Italia

Nobiltà: Nobili
Traccia araldica della famiglia: Doimi
Corona nobiliare Doimi
All'anno 1334 degli Annali Capitolari si trova registrata la morte di Ventura del fu Paganino Coimi rettore di S. Giovanni in Fonte. Nel 1382 Giovanni fu provveditore sopra l'arte del lanificio. Mastino nel 1405 e Filippo nel 1450 appartennero al Consiglio nobile. Le famiglie forastiere, le quali dopo il 1420 vennero ad abitare in Verona, e che, avendo possedimenti in città o nel territorio, faceansi inscrivere nel campione dell'estimo, quantunque molte tra loro fossero d'origine illustre, pure salvo qualche caso non venivano aggregate al Nobile Consiglio se non dopo un mezzo secolo ed altre dopo cent'anni, e fin dugento, ed anche più. Quelle che fossero state nobili, appena erano ammesse al Consiglio, divenivano tali. Ma non è da credere che tutte abbiano acquistato la nobiltà nell'anno, in cui cominciarono ad appartenergli; parecchie di loro erano eran già nobili prima dell'esserci ascritte. ...
... Continua
Compra un documento araldico sulla famiglia Doimi

Per informazioni non esiti a contattare il nostro esperto Araldico:

Stemma della famiglia: Doimi

Blasone della famiglia

Partito in banda; al 1° d'argento; al 2° di rosso al castello d'argento.
Compra una riproduzione dello Stemma

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome

Social Network

Heraldrys Institute on Facebook