1. Home
  2. Ricerca Cognome
  3. Risultato della Ricerca
  4. Origine del cognome

Origine del cognome Domati, provenienza: Italia

Nobiltà: Conti
Traccia araldica della famiglia: Domati
Corona nobiliare Domati Famiglia originaria di Borgo S.Donnino (Fidenza). Stanislao, dottore di medicina e filosofia, collegiato Piacentino, pubblicò nel 1677 coi tipi Bazachi di Piacenza un'opera intitolata: "Antilogia apologetica contro l'apologia del signor Filippo Trambetti, medico d'Aulla"; Onorato, ottenne una patente di teologo ducale il 20 luglio 1685; Cesare, era capitano ducale il 20 luglio 1685; Cesare, era capitano delle milizie ducali nel 1696; Marc'Antonio, fu creato capitano delle milizie a piedi di Borgo S.Donnino con pat. del 21 gennaio 1696. Questi fu creato nobile coi suoi discend. con pat. dell'11 maggio 1717 e Giuseppe, Giovani Donnino, Gaspare, furono creati nobili il 14 dicembre 1724. Marc'Antonio, capostipite degli Omati viventi, fu creato conte insieme ai figli e discend. maschi da don Filippo di Borbone con privilegio del 19 maggio 1759. Da Marc'Antonio de Homatis e da Alba de Collis nacque nel 1697 in Borgo S.Donnino Giacinto, da cui nel 1723 nacque Felice, che... Continua
ebbe Carlo nel 1777, dal quale Antonio, nel 1812. Dei viventi Carlo è ufficiale nel R. Esercito, Vittorio appartiene al corpo dei RR. Carabinieri.

Compra un documento araldico sulla famiglia Domati

Per informazioni non esiti a contattare il nostro esperto Araldico:

Stemma della famiglia: Domati

Blasone della famiglia

D'argento all'albero sradicato di verde attraversato sul tronco da una torre aperta del campo al naturale e merlata di due pezzi alla ghibellina col capo d'oro all'aquila di nero coronata del campo.
Compra una riproduzione dello Stemma

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome

Social Network

Heraldrys Institute on Facebook