Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Origine del cognome Donghia, provenienza: Italia

Titolo: Marchesi - Nobili
Araldica della famiglia: Donghia
Corona nobiliare Donghia
Famiglia patrizia genovese, ascritta a quel patriziato nell'anno 1629 (19 gennaio), proveniente da Voltri, dove possedeva delle cartiere. Gli alberi, tramandatici dal Longhi (Archivio di Stato di Genova) come documentati ex actis Oberti Grassi, danno per capostipite un Giovanni de Dongo da Crema trasferitosi in Voltri (1375), e proseguono per Ambrogio (1426), Simeone, Angelo, Lorenzo, Angelo (1500), Giovanni, Cristoforo, Giovan Battista (n. 1585), Giovanni Antonio, Giovan Tommaso (n. 1650), Giovanni Antonio (n. 1693 dec. 1738), Giovan Francesco, fino a Carlo ultimo iscritto nel libro patriziale (12 ott. 1781). Da costui nacque Francesco, padre di Carlo, Camillo, Carlo Alessandro e Giovan... Continua
Carlo, annoverati nell'Elenco ufficiale nobiliare italiano del 1922. A questa famiglia sono stati riconosciuti (Decreto Ministeriale 27 agosto 1903) i titoli di patrizio di Genova (m.) e marchese (mpr.). In Genova una via sul colle di Albaro, ove i membri della famiglia possedevano vasti terreni, porta il loro nome. Alla stessa casa appartennero Agostino, vescovo di Aleria in Corsica (1644) e Giovanni Stefano cardinale (1643), e vescovo di Vigevano (1650), di Aiaccio (1654), di Imola (1655) e di Ferrara (1663). Giovan Francesco, di Giovanni Antonio, fu senatore della repubblica di Genova (1783). Altro ramo. Antica e nobile famiglia originaria di Roma.

Compra un documento araldico su Donghia

Stemma della famiglia: Donghia

Blasone della famiglia

D'oro all'aquila al volo spiegato di nero, coronata d'oro, alla banda d'argento, attraversante sul tutto.
Compra una riproduzione dello Stemma

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome

Social Network

Heraldrys Institute on Facebook