1. Home
  2. Ricerca Cognome
  3. Risultato della Ricerca
  4. Origine del cognome Drezio

Cognome: Drezio

Dossier: 823046
Lingua del testo: Italiano
Nobiltà: Conti
Nobili in: Italia


Traccia araldica :
Drezio

Acquista

Corona nobiliare DrezioFamiglia originaria dell'Umbria fin dal 1300 abita le proprie terre di Cesi. Le memorie documentali risalgono a Giovanni, capitano in Roma, e a Battista, dottore e letterato, nato nella prima metà del secolo XIV. Prospero, di Cesare, di Vittorio, di Mattia, di Battista, e di Anna Spada, figlia di Onorio Spada, creato conte dall'imperatore Carlo V nel 1533, dottore e diplomatico, riceveva da Ferdinando II imperatore, con chirografo segnato in Vienna il 24 marzo 1554, il titolo di conte palatino trasmissibile ai discendenti legittimi e naturali di ambo i sessi per continuata linea retta mascolina. Dopo aver trattato importanti affari per incarico del pontefice urbano VIII e del cardinale Francesco Barberini, e dopo aver seduto nei tribunali di Roma e di Bologna, fu luogotenente generale del cardinale legato a latere in Perugia. Il 30 giugno 1644, dieci anni dopo aver ottenuto la nobiltà imperiale, riceveva dai Consoli della Mercanzia, dagli ...
Continua

Blasone Drezio

Stemma della famiglia Drezio

Stemma della famiglia

D'argento alla banda d'azzurro caricata di tre stelle d'otto raggi del campo, e accompagnata in capo da un cuore infiammato di rosso ed un punta da una torre al naturale di due palchi sostenente un aquilotto di nero.

Acquista
Verba Volant, Scripta Manent
(Le parole volano, gli scritti rimangono)
Compra ora un documento araldico professionale

Non vi è futuro senza passato
Consegna alla memoria storica il nome della tua famiglia

Vai al Catalogo

Ricerca Cognome

Come fare una ricerca araldica preliminare

É possibile fare una ricerca preliminare all'interno del nostro archivio. Circa 100.000 tracce araldiche, origini dei cognomi, blasoni e stemmi nobiliari sono disponibili gratuitamente. Basta scrivere il cognome desiderato nella form qui sotto e premere invio.


Heraldrys Institute of Rome on Facebook