Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Origine del cognome Durinidi, provenienza: Italia

Titolo: Baroni - Conti
Araldica della famiglia: Durinidi
Corona nobiliare Durinidi
E' altra di quelle robuste casate venute a trapiantarsi in Milano dalle amene rive del Lario. I Durini vi vennero nel sec. XVII e subito vi si affermarono con grande magnificenza per le opulenti ricchezze possedute. Loro capostipite é un Teoraldo (1477) oriundo di Moltrasio. Un discendente suo, Gian Giacomo (1573-1639), cittadino comasco, mercante di seta ed oro, banchiere, trasferì la sua residenza a Milano, ove eresse un sepolcro gentilizio nella chiesa di S. Angelo. De' figli suoi, Giuseppe (dec. 1671) fece costruire la grandiosa villa di Mirabello presso Monza e Gio. Battista (1612-1676), abbandonati i traffici, da don Luigi... Continua
Antonio di Leyva, principe di Ascoli e dal cugino di questi, don Gerolamo, acquistò, unitamente ai fratelli, la contea di Monza con istrum. 6 giugno 1648, rog. Francesco Mercantolo, not. camerale, ottenendone poi l'investitura dal senato il 12 luglio 1652, di re Filippo IV. Gio. Battista fece costruire, su disegno del Richini, il monumentale palazzo nella via, che ora prende nome dalla famiglia, terminato nel 1648. Il figlio suo, Gian Giacomo (n. 1647), generò, tra gli altri, Carlo, nunzio a Parigi, arcivescovo tit. di Rodi indi vescovo di Pavia e cardinale, Giuseppe (n. 1687) e Gio. Battista (n. 1685), dovizioso e splendido signore, che ositò nel suo palazzo nel 1711 il primogenito di Cosimo III, granduca di Toscana e nel 1739 Maria Teresa, la futura imperatrice, col suo sposo principe di Lorena. Da Isabella Anna Archinto ebbe Gian Giacomo (1717-1794), cav. di gran croce dell' ordine de' SS. Maurizio e Lazzaro, dei LX decurioni, consigliere intimo effettivo di Stato, ammesso colla discendenza al patriziato milanese nel 1741. Alloggiò nel suo palazzo l'Elettrice di Sassonia ed il principe ereditario di Modena colla consorte. Il figlio di lui, Antonio (1770-1850), podestà di Milano, fu insignito da Napoleone I del titolo di conte del Regno d'Italia. Con sovrana risoluzione del 1816 ebbe riconfermata l'antica nobiltà ed il titolo comitale di Monza. Da Giuseppina Casati, sorella del patriota conte Gabrio, ebbe Carlo (n. 1814) ed Alessandro (n. 1818), valente pittore, dai quali discendono gli attuali rappresentanti del ramo primogenito, iscritti nell'Elenco ufficiale coi titoli di patrizio milanese per m., conte di Monza, per m., trattamGian Giacomo, n. 22 ottobre 1908.

Compra un documento araldico su Durinidi

Stemma della famiglia: Durinidi

Blasone della famiglia

Interzato in fascia: al primo d'oro all'aquila di nero, coronata del campo; al secondo d'argento, al pino sopra una zolla di terra, il tutto di verde, sostenuto da due leoncini d'oro, linguati di rosso, affrontati; al terzo d'argento a tre bande di rosso. Appeso allo scudo e sotto la punta, lo stemma di Monza.
Compra una riproduzione dello Stemma

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome

Social Network

Heraldrys Institute on Facebook