1. Home
  2. Ricerca Cognome
  3. Risultato della Ricerca
  4. Origine del cognome

Origine del cognome Eddone, provenienza: Italia

Nobiltà: Nobili
Traccia araldica della famiglia: Eddone
Corona nobiliare Eddone Si favoleggia della discendenza di questa famiglia da un Re di Tracia d nome Oddone, un di cui figlio passato con un esercito in Castiglia nel 500, si impadronì di questo stato. Fabbricò quindi nel territorio occupato un castello che denominò Oddone. Si vuole da altri che il castello sia stato fabbricato in epoca diversa, e cioè nel 714. Passarono poi dalla Spagna i discendenti di questa famiglia, e vennero in Italia. Si narra da altri scrittori che questa famiglia, pur sempre discendente dal Re di Tracia, provenga da un castello denominato Oddone situato nella Gian Bretagna, da dove se ne partì in conseguenza delle lotte religiose avvenute nel 1534 sotto il Re Enrico VIII Tudor. tre fratelli che vennero in Italia. Gaspero, il primogenito, si fermò a Genova dove venne aggregato alla famiglia Doria; il secondogenito Melchio si portò a Milano, dando origine ad una illustre famiglia ora... Continuaestinta; il terzogenito Baldassarre venne in Piemonte, e da questi origina il ramo Torinese. Tutto ciò è favoloso. Trae la nobiltà questa famiglia dai due fratelli: Michelangelo, capitano delle milizie a Torino, e Francesco Vincenzo, soldato nelle campagne di gente d'arme di S.A., i quali furono privilegiati di nobiltà e di arma dall'imperatore Leopoldo il 26 aprile 1667. Consegnarono costoro l'arma il 10 luglio 1687. Erano figli di Baldassarre, procuratore collegiato nel Senato di Torino, che aveva già consegnato l'arma il 20 febbraio 1614, figlio di costui di Bartolomeo, che era colonnello di fanteria e nipote di Baldassarre, che era capitano dei cavalli. Il 2 settembre 1622 Baldassarre aveva ottenuto conferma e ampliazione dell'arma, che in origine era d'azzurro all'agnello d'argento coricato sopra un Monticello di vede e sormontato da tre stelle d'oro male ordinate. Nella detta conferma l'arma originale veniva trasformata in questo modo: troncato d'argento e di verde: nel primo a tre stelle d'oro male ordinate, nel secondo all'agnello d'argento passante; colla fascia d'argento sulla partizione. Fu Michelangelo aiutante di camera del principe Eugenio di Savoia Soisson; poi aiutante di camera del principe Emanuele Filiberto di Savoia-Carignano. Di questa famiglia, Giovanni Battista, venne riconosciuto nobile con D.P. del 7 luglio 1927. La famiglia è iscritta nel Libro d'Oro Felice.
Compra un documento araldico sulla famiglia Eddone

Per informazioni non esiti a contattare il nostro esperto Araldico:

Stemma della famiglia: Eddone

Blasone della famiglia

D'azzurro, inquartato: al primo e quarto all'agnello d'argento, coronato d'oro, coricato sopra un monticello di verde e sormontato da tre stelle d'oro, ordinate in fascia; al secondo e terzo alla fascia accompagnata in capo da tre stelle male ordinate, il tutto d'oro, e in punta da un agnello, d'argento,
Compra una riproduzione dello Stemma

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome

Social Network

Heraldrys Institute on Facebook