1. Home
  2. Ricerca Cognome
  3. Risultato della Ricerca
  4. Origine del cognome

Ricerca Cognome

Risultato della Ricerca:
Guttaduro (Italia - Sicilia) Baroni - Marchesi - PrincipiGuttan (Deutschland) Adelsfamilie - RitterGuttäter (Deutschland) Adelsfamilie - RitterGuttaw (Deutschland) Adelsfamilie - RitterGuttbert (Deutschland) Adelsfamilie - RitterGuttbier (Deutschland) Adelsfamilie - RitterGuttbrod (Deutschland) Adelsfamilie - RitterGuttbrodt (Deutschland) Adelsfamilie - RitterGüttel (Deutschland) Adelsfamilie - RitterGuttenberg (Deutschland) Adelsfamilie - RitterGuttenberger (Deutschland) Adelsfamilie - Ritter

Origine del cognome Guttaduro, provenienza: Italia

Nobiltà: Baroni - Marchesi - Principi
Traccia araldica della famiglia: Guttaduro
Ordina adesso il Tuo Documento Araldico
Corona nobiliare Guttaduro
Antica e nobile famiglia siciliana che si ritiene derivi dai baroni di Guttadauro in Valenza. Fregiata del titolo di principe Emanuel, marchese di Santa Barbara, ebbe i feudi di Ganzaria, Granvilla Soprana, Nucifora, Pedagaggi e Randazzini, Reburdone, ecc. Notiamo un Giovan Francesco Guttaduro, gentiluomo di camera di re Alfonso e suo figlio Giovan Vincenzo regio falconiere 1446 e castellano di Mineo. Antonio, nel 1535 fu commissario generale del regno di Sicilia; Vito, che si vuole abbia portato il casato in Vizzini, primo barone di Ganzaria e Reburdone, inoltre, con privilegio datato 30 gennaio 1621, ottenne il titolo di Don; Giovanni, dottore in leggi proconservatore in Vizzini 1632; Raffaele acquistò la castellania di Vizzini e, ottenne la baronia di Tre Canali con privilegio del 25 settembre 1640; Ferdinando fu barone di Granvilla; Francesco, giurato e sindaco di Vizzini, ed un Gaetano fu barone di Ganzaria; ...
... Continua

Per informazioni non esiti a contattare il nostro esperto Araldico: tel. +39 393 2258835 (orario 10-18) , Sms 24h/24

Stemma della famiglia: Guttaduro

Ordina adesso il Tuo Stemma Nobiliare
Stemma  della famiglia Guttaduro

1 Blasone della famiglia Guttaduro

Blasone dlla famiglia Guttaduro dalla Sicilia. Fonte: "Nobiliario di Sicilia" di Antonio Mango di Casalgerardo (Palermo, A. Reber, 1912).

D’azzurro, a tre fasce d’oro, gocciate inferiormente di sei pezzi dello stesso, tre gocce cadenti dalla prima fascia, due dalla seconda e una dalla terza.

Ordina la ricerca professionale araldica storica dell'origine del Tuo Cognome con il Titolo Nobiliare e lo stemma.

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2017 - 2018 Heraldrys Institute of Rome