Heraldrys Institute of Rome
Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español
  1. Home
  2. Ricerca Cognome
  3. Risultato della Ricerca
  4. Origine del cognome

Origine del cognome Mantegazza, provenienza: Italia

Titolo: Nobili
Traccia araldica della famiglia: Mantegazza
Corona nobiliare Mantegazza
La più antica memoria di questa illustre famiglia milanese rimonta al 962, anno in cui fioriva Boschino Mantegazza, famigliare e scudiero di quel Tazio Mandello che l’imperatore Ottone I fece signore di Taccagno. Da lui discesero Giovanolo Boschino M., condottiero di genti alemanne nel 1080 e 1081, Michele Boschino M., capitano generale dei pavesi collegati nel 1124 a molte migliaia di altri lombardi per recarsi in Terrasanta a combattere gli infedeli, Boschino VII, supremo duce dei milanesi; Giovanni, figlio del precedente, che combatté anch’egli a Campomorto, e nel 1119 figurò fra i 35 nobili che firmarono il decreto, onde i milanesi, ad istanza del monaco Bernardo, concedettero l’esenzione di ogni balzello alla chiesa di San Giuseppe da essi edificata in Pontida. Appartennero a questa prosapia anche: Paolo, partigiano dei signori della Torre e del marchese di Monferrato, implicato nella trama ordita da Paolo Damiano contro l’arcivescovo Ottone, per cui venne... Continua

espulso da Milano e relegato a Bobbio; Giovanni Boschino, cavaliere gerosolimitano, commendatore a Napoli, capitano di terra e di mare, il quale armò a proprie spese, navi destinate contro il turco e difese nel 1405 lungamente e col massimo valore la cittadella di Pisa dove la sorella Agnese erasi col proprio figlio rinchiusa per sottrarsi al furore del popolo per opporsi alla vendita della città ai francesi ed ai fiorentini che la stessa Agnese aveva contrattato; Giovanni, tra i primi ad essere eletto al governo della Repubblica Ambrosiana. Molti di questa celebre famiglia furono inoltre decurioni, dei dodici di provvisione, questori delle pubbliche entrate, podestà, familiari e consiglieri ducali. I Mantegazza hanno infine posseduto molti feudi, fra i quali le terre di Lugagnano e di Solbiate, non che Settimo e Liscate. I cognomi così antichi, senza dubbio alcuno, rendono decoro non solo alle famiglie ma anche alle città che li hanno accolti; pare siano, infatti, molto riguardevoli i soggetti viventi di questa famiglia che, con tanto decoro, sostentano questo nobile cognome, che ha avuto vari soggetti illustri.


Compra un documento araldico su Mantegazza

Per informazioni non esiti a contattare il nostro esperto Araldico:

Stemma della famiglia: Mantegazza

Stemma  della famiglia Mantegazza

1 Blasone della famiglia Mantegazza

Sbarrato d'oro e d'azzurro, col capo del primo, caricato di un'aquila di nero, coronata dello stesso.

Blasone della famiglia Mantegazza da Milano. Fonte bibliografica: "Dizionario storico blasonico delle famiglie nobili e notabili italiane estinte e fiorenti" vol.II, compilato dal Comm. G.B. di Crollalanza, edito presso la direzione del giornale araldico, Pisa 1888.

Stemma  della famiglia Mantegazza

2 Blasone della famiglia Mantegazza

Bandato d'oro e d'azzurro, col capo del primo, caricato di un'aquila di nero, coronata dello stesso. Cimiero: Tre piume di struzzo di nero, d'oro e d'azzurro. Motto: NUL BIEN SANS PEINE.

Blasone della famiglia Mantegazza da Piacenza. Fonte bibliografica: "Dizionario storico blasonico delle famiglie nobili e notabili italiane estinte e fiorenti" vol.II, compilato dal Comm. G.B. di Crollalanza, edito presso la direzione del giornale araldico, Pisa 1888.

Compra una riproduzione dello Stemma

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome

Social Network

Heraldrys Institute on Facebook