Heraldrys Institute of Rome
Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español
  1. Home
  2. Ricerca Cognome
  3. Risultato della Ricerca
  4. Origine del cognome

Origine del cognome Marrone, provenienza: Italia

Titolo: Nobili - Cavalieri
Variazioni cognome: de Mronis - Marone
Traccia araldica della famiglia: Marrone
Variazioni cognome: de Mronis - Marone
Corona nobiliare Marrone
Assai illustre casato abruzzese, di chiara ed avita virtù, propagatosi, nel corso dei secoli, in diverse regioni d'Italia, con insediamenti cospicui in Campania, ascritto alla nobiltà in Piemonte e Liguria. L'origine di tal cognominizzazione, al dir di autorevoli genealogisti, andrebbe ricercata nel nome medievale "Marronus", appartenuto, probabilmente, ad un, oggi ignoto, capostipite. In ogni modo, tal famiglia, nel dispiegarsi dei lustri, sempre è riuscita a produrre una serie di uomini che resero illustre il suo nome, nei pubblici impieghi e nel servizio militare. Fra questi, senza nulla levar al valore degli omessi, contasi: Niccolò, consigliere di re Federico III; Claudio, giustiziere d'Abruzzo Citra, vivente nel 1452; D. Luigi, Canonico e Protonotario Apostolico, vivente in Napoli, nel 1534; Principe Lodovico, chiaro giureconsulto, vivente in Chieti, nel 1563; Gio. Battista, fiero milite, distintosi nella difesa di Malta contro i Turchi, nel 1565; Principe Saverio, dottore in "utroque jure", vivente in Chieti, nel... Continua
1574; Cav. Tiziano, notaio e consigliere del Regno, vivente nel 1587; P. Filippo, fiorente nel 1592, membro della Compagnia di Gesù; Francesco Maria, dotto giureconsulto, vivente in L'Aquila, nel 1623; Principe Maria, medico del Collegio della sua Patria, fiorente in Abruzzo Citra, nel 1627; Ottavio, notaio e saggista, vivente in Chieti, nel 1633; Celestino, ambasciatore del Regno delle Due Sicilie, presso varie corti italiane ed europee, vivente nel 1687; Agostino, prelato, vivente in L'Aquila, nel 1706; Pierfrancesco, protomedico alla corte Napoletana, vivente nel 1721; P. Michele, dell'Ordine dei Minori Osservanti, Giureconsulto e lettore di filosofia presso varie università, vivente in Abruzzo Citra, nel 1743; Cav. Severo, consigliere in Chieti, vivente nel 1767. Altro ramo. Nobile famiglia di Mazzarino, passata, anteriormente al XVIII secolo, in Campobello, la quale, purtroppo, risulta oggi estinta. Altro ramo. Illustre casato di origine bolognese, trapiantatosi in Velletri nel 1704, con il cav. Antonio, cognato del Card. Antonio-Andrea Galli. Il di lui figlio Giuseppe, conservatore nel Comune, fu ascritto alla nobiltà di Velletri, nel 1754. I cognomi così antichi, senza dubbio alcuno, rendono decoro non solo alle famiglie ma anche alle città che li hanno accolti; pare siano, infatti, molto riguardevoli i soggetti viventi di questa famiglia che, con tanto decoro, sostentano questo nobile cognome, che ha avuto vari soggetti illustri.

Compra un documento araldico su Marrone

Per informazioni non esiti a contattare il nostro esperto Araldico:

Stemma della famiglia: Marrone
Variazioni cognome: de Mronis - Marone

Stemma  della famiglia Marrone

1 Blasone della famiglia Marrone

D'oro, al castagno di verde, fruttifero del campo, e nudrito sopra un monticello di verde, sostenente due ricci di castagno, aperti, d'argento, e caricati di due castagne di nero lineate d'oro. Cimiero: Un grifo nascente di rosso.

Fonte bibliografica del blasone: "Dizionario storico blasonico delle famiglie nobili e notabili italiane estinte e fiorenti" vol.II, compilato dal Comm. G.B. di Crollalanza, edito presso la direzione del giornale araldico, Pisa 1888.

Compra una riproduzione dello Stemma

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome

Social Network

Heraldrys Institute on Facebook