1. Home
  2. Ricerca Cognome
  3. Risultato della Ricerca
  4. Origine del cognome Menia

Cognome: Menia

Dossier: 11650
Lingua del testo: Italiano
Nobiltà: Nobili
Nobili in: Italia (Emilia Romagna)
Variazioni Cognome: Benia,Menu

Anteprima araldica della famiglia :
Menia
(Benia,Menu)

Acquista

Corona nobiliare MeniaAntica famiglia emiliana nobile in Modena e propagata, nel corso dei secoli, in diverse regioni d'Italia ove si leggono alcune varianti del cognome. Un Raffaele-Maria seniore, insigne architetto, e Raffaele-Maria juniore egregio pittore, ambedue vissuti nel XVII secolo. Famiglia illustre e storica allo stesso tempo, però come dice il Dolfi nella sua "Cronologia delle famiglie nobili di Bologna, con le loro insegne, e nel fine i cimieri", stampato in Bologna presso Giovan Battista Ferroni nel 1670, proveniente da Bologna. Lo stemma della famiglia Menia si blasona così: Fusato di nero e d'argento, fiancheggiato d'azzurro, a due gigli d'oro. ...
Continua

Blasone Menia
(Benia,Menu)

Stemma della famiglia Menia

1 Stemma della famiglia Menia

Blasone della famiglia Menia nobile in Modena. Fonte bibliografica: "Dizionario storico blasonico delle famiglie nobili e notabili italiane estinte e fiorenti" vol.II, compilato dal Comm. G.B. di Crollalanza, edito presso la direzione del giornale araldico, Pisa 1888. Si trovano anche le forme cognominali Menu e Benia.

Fusato di nero e d'argento, fiancheggiato d'azzurro, a due gigli d'oro.

Acquista
Verba Volant, Scripta Manent
(Le parole volano, gli scritti rimangono)
Compra ora un documento araldico professionale

Stiamo costruendo il più grande archivio digitale di stemmi al mondo
assicura un posto alla Tua Famiglia

Vai al Catalogo

Ricerca Cognome

Come fare una ricerca araldica preliminare

É possibile fare una ricerca preliminare all'interno del nostro archivio. Circa 100.000 tracce araldiche, origini dei cognomi, blasoni e stemmi nobiliari sono disponibili gratuitamente. Basta scrivere il cognome desiderato nella form qui sotto e premere invio.


Heraldrys Institute of Rome on Facebook