1. Home
  2. Ricerca Cognome
  3. Risultato della Ricerca
  4. Origine del cognome Oneto

Cognome: Oneto

Dossier: 2789
Nobiltà: Signori - Nobili - Visconti - Conti - Marchesi - Duchi - Principi
Nobili in: Italia
Anteprima araldica della famiglia: in: Italiano

Anteprima araldica della famiglia: Oneto

Corona nobiliare OnetoOriginaria di Genova, dove fu ascritta al Libro d'oro di quella città. Passata in Sicilia in persona di un Giovan Stefano, che nel 1656 acquistò la baronia di Sperlinga, con privilegio dato a 2 aprile esecutoriato a 20 luglio 1658, ottenne il titolo di marchese di S. Niccolò de laureato; con privilegio dato a 30 aprile 1666, esecutoriato a 22 giugno 1667, ottenne il titolo di duca di S.Silvestro, che con lettere patrimoniali del 30 giugno 1667, venne imposto su Sperlinga, ottenne a 13 maggio 1662 il mero e misto imperio su Sperlinga; acquistò dai coniugi Giuseppe e Maria Lanza, principi di S.Stefano i feudi di Vescara e di Cicera e ne ebbe investitura a 23 giugno 1674, acquistò la baronia di Carruba e ne fu investito a 20 maggio 1678, la baronia di S. Bartolomeo; fu governatore del Monte di Pietà di Palermo negli anni 1673, 1677, 1678 e ...

Continua

Stemma della famiglia: Oneto

Stemma  della famiglia Oneto

1 Blasone della famiglia Oneto

Oneto di Genova e Palermo; titoli: principi di S. Bartolomeo, S. Lorenzo; duchi di Sperlinga; marchesi di S. Nicolò; conte; visconti di Francavilla; baroni di Cipolla, S. Bartolomeo, Racalmallina; signori dellal Carruba, Vaccarizzo Soprano, Vaccarizzo Sottano, Vaccaro, S. Venera; nobili. Fonte: "Enciclopedia Storico-Nobiliare Italiana di V. SPRETI", vol IV.

Troncato: d’oro e d’azzurro, all’albero di ona sradicato fogliato di verde sull’oro e fustato d’oro accostato da due leoni contra-rampanti dello stesso. Corona di Principe.

Stemma  della famiglia Oneto

2 Blasone della famiglia Oneto

Oneto di Genova e Palermo, insigniti dei titoli di Nobili, Marchesi, Duchi e Principi. Fonte bibliografica del blasone: "Dizionario storico blasonico delle famiglie nobili e notabili italiane estinte e fiorenti" vol.II, compilato dal Comm. G.B. di Crollalanza, edito presso la direzione del giornale araldico, Pisa 1888.

Spaccato d'oro e d'azzurro, alla quercia nudrita sulla pianura erbosa, il tutto al naturale, il tronco di detta quercia attraversante, sostenuto da due leoni d'oro affrontati.

Verba Volant, Scripta Manent
(Le parole volano, gli scritti rimangono)
Compra ora un documento araldico professionale

Vai al Catalogo

Non vi è futuro senza passato
Consegna alla memoria storica il nome della tua famiglia
Per informazioni non esiti a contattare il nostro esperto Araldico:
Email:

Ricerca Cognome


Heraldrys Institute of Rome on Facebook